Azione e responsabilità condivisa fanno la differenza

L'attitudine alla collaborazione, il senso di comunità, la condivisione dell'uso delle risorse a fronte delle difficoltà caratteristiche dell'ambiente, sono sempre stati tratti essenziali delle civiltà dell'Appennino Tosco Emiliano

L'acqua, i pascoli, il bosco con gli usi civici e anche le sapienti tecniche di coltivazione, allevamento e trasformazione sono stati accessibili, utilizzate e valorizzate in modo diffuso, da una grande quantità di persone, di famiglie e micro imprese, spesso in forme cooperative o collaborative, anche su base di paese, vallata o vicinanza di territorio.

Questo patrimonio è stato prezioso nel passato. Ancor più può esserlo oggi, per reagire al calo demografico, all'invecchiamento e alla rassegnazione e per contrastare i rischi di frantumazione e dispersione che colpiscono i piccoli comuni, gli insediamenti storici, la proprietà fondiaria e le stesse relazioni sociali. Risposte sono già venute con le 'cooperative di paese' nei borghi di Succiso e Cerreto Alpi, esempi da sostenere e sviluppare.

PENSARE AL MONDO PER AGIRE EFFICACEMENTE SUL PROPRIO TERRITORIO

Serve potenziare ulteriormente conoscenze, ricerca e capacità di innovare, per meglio rapportarsi col mondo globalizzato.

Serve assumere attivamente responsabilità per mettere in valore le risorse naturali e il saper fare locale.

Serve attivare nuove collaborazioni e alleanze a livello imprenditoriale, istituzionale e territoriale per sviluppare le idee e la forza per conseguire risultati.

Essere parte della rete mondiale della Riserve della Biosfera dell'Unesco è un riconoscimento di valore ed è un impegno per il futuro. Il Programma Man and Biosphere è laboratorio di nuove ricerche e conoscenze, è crescita delle responsabilità e dell'intrapresa, è catalizzatore di nuove e continuative collaborazioni istituzionali e sociali.

Vai sul sito della Riserva MaB: www.mabappennino.it

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr