Diversità biologiche e culturali

La biodiversità è la ricchezza della vita: le piante, gli animali, i microrganismi, i geni che essi contengono e i complessi ecosistemi che essi costituiscono nella biosfera.

Questa varietà non si riferisce solo alla forma e alla struttura degli esseri viventi, ma include anche la diversità intesa come abbondanza, distribuzione e interazione tra le diverse componenti del sistema. Tutto questo ha trovato nell'Appennino Tosco Emiliano un'alta capacità di espressione.

La diffusa presenza dell'uomo, con la sua incessante azione di adattamento alle condizioni ambientali, di ricerca delle migliori risorse per il sostentamento, di mutamento nell'uso dei terreni e di trasformazione delle colture e dei loro prodotti, ha aggiunto varietà alla varietà.

Qualche volta minaccia, altre volte buon artefice, l'uomo ha utilizzato i beni, le risorse, i servizi della biodiversità appenninica costruendo su di essa la propria florida economia, oggi messa a rischio da un rapido processo di appiattimento e omologazione.
Ogni minaccia alla ricchezza di biodiversità è minaccia allo sviluppo di un'economia stabile, di lungo respiro. Ma essa chiama in causa anche la responsabilità nei confronti del Pianeta e delle generazioni future.

Nell'equilibrio TRA UOMO E NATURA IL SEGRETO PER AFFRONTARE I RISCHI DELL'OMOLOGAZIONE

Il castagno e l'Aquila reale, i pipistrelli e il Cavallo appenninico, l'Osmoderma eremita e la Pecora cornigliese, la Primula appenninica e il Lupo, così come i 37 habitat di interesse dell'Unione Europea, le 122 specie animali e 260 vegetali di interesse conservazionistico, impongono di rinnovare l'alleanza tra uomo e natura.

La Riserva MAB Unesco, che comprende un Parco nazionale, due Parchi regionali e numerosi Siti Natura 2000, si propone di sperimentare e promuovere idee nuove e metodi moderni per rinnovare questa alleanza.

Vai sul sito della Riserva MaB: www.mabappennino.it

 

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr