Gli itinerari

L'Appennino settentrionale è una montagna dolce facilmente accessibile e percorribile in tutte le stagioni.
In questo senso si può dire che è una montagna per tutti, ideale per rilassarsi, godere dei suoi paesaggi culturali, naturali e gastronomici. A piedi si arriva ovunque con facilità anche grazie ad una rete sentieristica che coinvolge tutta la dorsale. Anche per cavalieri e bikers appassionati di fuoristrada il parco mette a disposizione itinerari e strutture.
D'inverno, l'innevamento consente ineguaglibili esperienze con le ciaspole, la pratica dello sci alpinismo e, ovviamente dello sci alpino e nordico. I passi storici che collegano Toscana ed Emilia - Romagna costituiscono ottimi itinerari per gli amanti della bici da strada oppure per chi preferisce la "guida lenta" in strade poco trafficate e ricche di autentici scorci paesaggistici. Le osterie dell'Appennino poi renderanno il viaggio appetitoso.
Il parco nazionale mette a disposizione le sue parcobike, biciclette a padalata assistita, per chi volesse percorrere le strade di montagna facendo sport, ma senza faticare troppo. Da ultimi, ma non per importanza, i percorsi per tutti che consentono l'accesso ad una gamma ancora più ampia di fruitori, a partire dalle famiglie con bimbi piccoli, ma anche per coloro che devono spostarsi in carrozzella o che non possono a camminare su percorsi accidentati.
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr