Wolf Apennine Center (WAC): Piano di lavoro

L'attività del WAC viene organizzata su base semestrale in accordo con la Direzione del Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano. Nel primo semestre 2012 sono previste le seguenti procedure e/o attività:

  • Istituzione/riconoscimento formale del WAC da parte degli Organi del Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano
  • nomina dei responsabili di settore
  • realizzazione del network di partner istituzionali previa sottoscrizione di apposita convenzione, non onerosa, per confermare ed ampliare il campo d'azione del WAC oltre i confine dell'area protetta
  • realizzazione del network di "stakeholder" previa sottoscrizione di apposita convenzione, non onerosa
  • istituzione della consulta del WAC (un rappresentante per ciascun ente/istituto/soggetto convenzionato)
  • elaborazione di un programma d'azione dettagliato del WAC nei diversi settori individuati: comunicazione, prevenzione danni, monitoraggio e sanitario
  • elaborazione di un programma d'azione dettagliato di interventi urgenti per la gestione degli ibridi.
Le attività programmate per l'anno 2012 non comportano spese aggiuntive. Per gli anni successivi la sussistenza economica del WAC è basata sull'autofinanziamento, attraverso l'utilizzo di fondi di finanziamento europei, e/o attraverso l'erogazione di servizi a pagamento.
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr