Domenica 24 Settembre Comprensorio della Comunalia di Valditacca

( Sassalbo, 08 Settembre 17 )

L'Autunno, stagione di funghi, in Appennino inizia con il FUNGOTREK, primo appuntamento in vista del V CAMPIONATO MONDIALE DEL FUNGO.

Il Consorzio Volontario Forestale Val Cedra in collaborazione con il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, il Comune di Monchio ed il Consorzio Montano, organizza la manifestazione denominata "FUNGO-TREK", che abbina il trekking alla raccolta del fungo porcino, con l'obiettivo di promuovere attività outdoor e favorire forme di turismo rispettose dell'ambiente nel crinale dell'appennino Parma Est.

La competizione è stata ideata in "forma itinerante" in quanto la sede della gara ogni anno si sposterà in un diverso ambito del territorio gestito dal Consorzio Val Cedra. L'edizione 2017 si svolgerà all'interno del magnifico comprensorio della Comunalia di Valditacca, nell'incantato bosco di faggio di alto fusto. 

I concorrenti che si iscriveranno entro il 17 settembre avranno in omaggio un buono di 5 euro sulla stagione 2018.

CALENDARIO DI GARA
La manifestazione si svolgerà in una unica giornata, domenica 24 settembre 2017 secondo il seguente programma:

Ore 06.45/ 07.45 Ritrovo dei concorrenti presso il piazzale attrezzato in Valditacca; Iscrizioni, adempimenti preliminari, consegna materiali di gara;

Ore 07.45/08.15 Chiusura iscrizioni, esposizione del regolamento e illustrazione cartina; Ore 08.30 Inizio competizione

Ore 12.30 Fine gara (a durata della competizione potrà subire variazioni in relazione alle condizioni meteo e/o su decisione della commissione)

Ore 15.30  Proclamazione della classifica

Ore 16,00  Premiazione

LA FOTO PIU' BELLA

I partecipanti potranno competere anche per la categoria 'Foto più bella'. Verrà premiato chi avrà inviato a mezzo informatico la foto più bella scattata nel comprensorio e orario di gara, avente ad oggetto "La Natura dell'Appennino" (a disposizione fino a tre scatti per ogni concorrente). 

IL CONSORZIO VOLONTARIO FORESTALE VAL CEDRA

Il campo di gara si estende su un'ampia parte del Comune di Monchio delle Corti di proprietà degli oltre 700 soci. Il Val Cedra è una associazione di volontariato che opera dal lontano 1982, con lo scopo di valorizzare e tutelare il patrimonio silvo-pastorale del territorio del Comune di Monchio delle Corti. Unitamente ai Consorzi Val Bratica e Val Parma, il Val Cedra nel 1987 ha costituito il Consorzio Montano di II° livello, e con esso ha potuto progettare ed eseguire rilevantissimi interventi. Quest'anno, grazie convenzioni stipulate con gli enti competenti (Unione Montana Appennino Pr Est, il Parco Naz. Appennino Tosco Emiliano, Parchi del Ducato), il Consorzio si occupa delle attività di commercializzazione e vendita dei permessi di raccolta funghi, emessi in ossequio alla normativa vigente. Gli accordi stipulati pubblico / privati hanno permesso, infatti, la creazione di un'unica riserva di raccolta, estesa su tutto il territorio in proprietà dei consorzi e di competenza degli enti indicati, che consente ai numerosi appassionati di poter esercitare la raccolta dei funghi e prodotti del sottobosco con un unico permesso. 

Inoltre, per incentivare il turismo di settore, sono state stipulate convenzioni con ristoratori ed albergatori delle zone alte.

Le iscrizioni al I° Fungo Trek vengono raccolte online sul siti www.consorzio-montano.it  oppure il giorno della gara, entro le ore 07,15. La segreteria di gara è costituita presso il Consorzio Montano, in Vicolo del Quartiere 9 Langhirano (PR) -  tel. 0521 852780 (apertura nell'intera giornata di lunedì e nel pomeriggio di giovedì).


Per informazioni www.consorzio-montano.it - www.unionemontanaparmaest.it - www.parcoappennino.it

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr