Diverse sono le popolazioni che si sono insediate e che hanno arricchito il territorio del Parco, lasciando testimonianza di loro stessi, già nelle epoche antiche: Liguri, Liguri-Apuani, Etruschi e Romani. Soprattutto nel secolo scorso, alcuni ritrovamenti hanno dato vita a scavi archeologici di notevole interesse, portando alla luce reperti, statue ma anche intere necropoli.

Monte Pisone
Il nucleo abitato, rinvenuto presso S. Romano in Garfagnana, risale al IV sec. a.C. ed appartiene alla popolazione dei Liguri-Apuani. Attualmente i resti non sono visibili in loco, ma i reperti raccolti sono esposti nella mostra permanente presso Castelnovo Garfagnana.
Alcune attività ricreative ed educative vengono proposte dal Parco Avventura Selva del Buffardello.
www.selvadelbuffardello.it

S. Bartolomeo
Il ritrovamento interessa una necropoli di epoca romana, presso il centro abitato di S. Bartolomeo, lungo il Secchia, nel Comune di Villa Minozzo.

Campo Pianelli
Il sito, nel Comune di Castelnuovo nei Monti, offre una successione stratigrafica, che raccoglie un'antica necropoli con tombe che vanno dal XI sec. a.C. al V sec. a.C. ed un insediamento di tipo protovillano, dell'età del ferro. Molti dei reperti sono stati trasferiti presso i Musei Civici di Reggio Emilia.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr