Chiese, pievi, oratori, cappelle, santuari, steli ed immagini votive, elementi largamente diffusi nei territori del Parco

L'architettura religiosa è probabilmente quella parte dei beni culturali di interesse storico che in misura maggiore è giunta fino ai nostri giorni. Infatti, presente fin dal basso medioevo, ha mantenuto la propria consistenza grazie all'uso perpetuato nel tempo, lasciandoci testimonianze anche dell'anno 1000. Oltre alle chiese, si tratta di pievi, oratori, cappelle, santuari, steli ed immagini votive, elementi largamente diffusi nei territori del Parco.
Per esempio, ben noto è l'Eremo di Castelnovo ne' Monti del '400, ai piedi della Pietra di Bismantova o la Pieve di Sorano, nel Comune di Filattiera, risalente all'XI secolo, o le numerose maestà dell'Appennino.

Localizza tutte le Chiese sulla mappa

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr