Percezione dei sensi: percorsi di Neve Natura

( Sassalbo, 26 Gennaio 15 )

Neve Natura e Cultura d'Appennino, nonostante l'inverno poco generoso, non manca di essere un momento di emozione e alta formazione per tanti ragazzi che, grazie a questi stage formativi scoprono il territorio del Parco Nazionale. Il primo gruppo che ha inaugurato la stagione 2015 proveniva dell'ITI di Fiorenzuola (PR), e ha soggiornato al Passo Pradarena (1586 mt) presso il rifugio Carpe Diem. Durante il loro percorso i ragazzi hanno avuto modo di incontrare anche l'Atelier  di Onda in Onda per esplorare e investigare le identità della neve. Molti i commenti positivi degli studenti e degli insegnati che hanno riconosciuta la validità del metodo di lavoro proposto dal Parco Nazionale. L'ambiente naturale si conferma come luogo della conoscenza e come contesto in grado di assumere significati e identità.

"I ragazzi – spiegano le atelieriste - incontrando il crinale trasformato dalla neve hanno allertato le percezioni, i sensi e si sono posti in relazione con le sue sonorità, le sue luci e le sue forme".

Le esperienze dei ragazzi sulla neve si possono condividere attraverso il blog www.parcoappennino.it/blog/ e sulle pagina Facebook del Parco Nazionale e dell'Atelier di Onda in Onda.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr