14 Luglio 2018

Si tratta di una facile escursione che attraversa alcuni tipici villaggi della Garfagnana. Lungo il percorso, la guida locale illustrerà il paesaggio, la storia e l'economia della Garfagnana, come ad esempio: 
• le montagne delle Alpi Apuane e dell' Appennino, i parchi e le cave di marmo 
• l'economia silvo-pastorale della valle 
• i borghi e le fortezze medievali 
• una storia travagliata: dagli Etruschi, ai Longobardi, fino al Ducato di Lucca e poi di Modena 
• il farro della Garfagnana con il marchio IGP 
• la castagna: l'albero del pane, la raccolta e il processo di essicazione nei Metati 
• feste e tradizioni locali 

PARTECIPANTI: min 2 / max 16 persone 
LUNGHEZZA: 8 Km 
ITINERARIO: lungo strade locali, sentieri e sterrate, in gran parte in discesa 
PARTENZA: ore 14.30 davanti al municipio di Villa Collemandina 
SERVIZI: bar e fontane a Villa Collemandina, Castiglione e Pieve Fosciana 
ARRIVO: 18.00 in Pieve Fosciana 
GUIDA: Pierluigi Pellizzer, guida ambientale qualificata, membro dell'associazione Garfagnana Guide (fluent English speaking) 

Il costo include solo il servizio di guida e deve essere pagato prima di iniziare l'escursione. 
Richiesta prenotazione entro le ore 18:00 del giorno precedente.

Costo per persona: 2-3 persone, 22 Euro / 4-6 persone, 12 Euro / 7-16 persone, 8 Euro.


Tag: visite guidate, trekking, passeggiata, ambiente
Luogo: Villa collemandina   Comune: Villa Collemandina (LU)  Regione: Toscana  
Info Email: pgpelz@libero.it Info line: 0583 65169
Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr