Con il Parco, il Life a Camporgiano (Lucca)

FESTEGGIAMO INSIEME I 25 ANNI DEL PROGRAMMA LIFE E DELLA DIRETTIVA HABITAT A CAMPORGIANO!

( Sassalbo, 27 Maggio 17 )

Il 30 maggio, in occasione della tappa del "Palalupo tour" a Camporgiano (Lucca),  il parco nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano dedicherà uno spazio speciale all'anniversario dei 25 anni della Direttiva Habitat e del Programma LIFE .

L'iniziativa è organizzata in collaborazione con l'Istututo comprensivo di Camporgiano al termine del percorso didattico sul "Lupo" realizzato con alcune classi delle scuole primarie nell'ambito del Progetto "LIFE MIRCO-Lupo".

Si tratta della strategia europee per la conservazione del patrimonio naturale europeo e dello strumento finaziario a sostegno delle politiche di conservazione.

L'occasione è particolarmente significativa perché il Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano è legato allo strumento finanziario LIFE avendo, in questi anni, candidato ed attuato diversi progetti finalizzati alla conservazione della natura.

Nel corso dell'evento del 30 maggio, oltre a presentare le attività e i risultati ottenuti nell'ambito del Progetto LIFE MIRCO-Lupo, saranno ripercorse le tappe che hanno portato ad attivare i tutti Progetti LIFE che il Parco ha realizzato in questi  anni.

Alle ore 16.00 sarà presentata alla cittadinanza la Riserva Unesco dell'Uomo e della Biosfera (MaB) della quale il Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano ha il ruolo di coordinatore.

    

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr