StartUp per le Aree Protette

( Sassalbo, 10 Luglio 18 )

Il prossimo 12 luglio presso la sede di Legacoop di Reggio Emilia, in via Meuccio Ruini 74/L, si terrà l'evento "StartUp per le Aree Protette". 

La giornata, che avrà inizio alle ore 11.00, sarà dedicata al confronto tra alcune delle start-up e PMI innovative più interessanti del panorama nazionale ed i principali attori socio-economici di alcuni Parchi Nazionali dell'Italia centrale.

Durante la mattinata le imprese avranno modo di presentarsi e illustrare i propri prodotti, mentre nel corso del pomeriggio si svolgeranno incontri one-to-one con lo staff delle Aree Protette e gli altri soggetti interessati, così da approfondire alcuni aspetti delle attività illustrate e comprendere quali di queste potrebbero avere fruttuose applicazioni nei rispettivi territori.

L'iniziativa, organizzata dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, ricade all'interno delle attività promosse dal Ministero dell'Ambiente per favorire l'avvio di iniziative imprenditoriali a forte connotazione d'innovazione ambientale, potenzialmente capaci di interagire positivamente con i tessuti economici presenti all'interno dei Parchi Nazionali, offrendo opportunità aggiuntive a quelle attive e valorizzando in maniera originale le proprie risorse ambientali e culturali. 

Le Aree Protette, come noto, hanno una duplice missione: conservare il patrimonio naturale e garantire il benessere delle comunità locali. Per il raggiungimento di questo secondo obiettivo devono svolgere un ruolo di guida e stimolo all'interno dei propri territori, promuovendo l'affermazione di economie innovative e improntate alla sostenibilità.

L'incontro è aperto a tutti gli amministratori e ai soggetti socio-economici interessati.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr