EuroMAB 2017: Costruiamo insieme un futuro sostenibile

Sarlat, Francia, dal 4 al 7 Aprile

( Sassalbo, 30 Marzo 17 )

La Riserva di Biosfera UNESCO dell'Appennino tosco-emiliano partecipa, dal 4 al 7 aprile, all'incontro EuroMAB 2017, presso il Centro Culturale e Congressi di Sarlat, in Francia, dove saranno presenti 302 Riserve di Biosfera di 36 Paesi, chiamate a realizzare una vasta rete di cooperazione.

L'obiettivo del network, infatti, è quello di individuare quali partnership si possono realizzare per una transizione ecologica e come queste possano essere impostate perché siano durevoli ed efficaci. A tal fine è necessario promuovere un reale coinvolgimento degli attori presenti sui diversi territori siano essi socio-economici, scientifici, culturali, della formazione e accademici, sia portatori d'interesse e specialisti della comunicazione.

EuroMAB 2017 intende valorizzare anche reti già esistenti tra soggetti diversi che realizzano un legame forte tra natura e territorio, ambiente e paesaggio, e si propongono di rafforzare tali legami per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile.

L'evento sarà in linea con il Congresso Mondiale della Riserve di Biosfera UNESCO tenutosi a Lima nel marzo 2016, che ha portato alla definizione del piano d'azione delle Riserve di Biosfera UNESCO per il periodo 2016-2026.

Attraverso EuroMAB 2017, i partecipanti lavoreranno per definire come e con quali mezzi le Riserve di Biosfera possono contribuire allo sviluppo sostenibile (SDG), agli accordi multilaterali sul ambiente (MEA) e all'attuazione della convenzione di Parigi sui cambiamenti climatici.

Silvia Baglioni Ufficio Stampa Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano +39 3398270724 – ufficiostampa@parcoappennino.it www.parcoappennino.it

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr