Giornata Mondiale dell’Acqua

Il successo dell’Atelier ‘Di onda in onda’

( Sassalbo, 22 Marzo 17 )

Nella Giornata Mondiale dell'Acqua l'Atelier delle Acque e delle Energie 'Di Onda in Onda' dal Parco Nazionale fa un bilancio delle sua attività iniziata nel 2013 a Ligonchio, all'interno della Centrale idroelettrica Enel. Sono 24.808 le persone di diversa età, provenienza territoriale, culturale e professionale accolte, fino ad oggi, all'interno dell'Atelier Di Onda in Onda. Bambini, ragazzi, gruppi di famiglie, scuole di ogni ordine e grado, insegnanti, atelieristi, pedagogisti, educatori, ricercatori e professionisti, operatori di aziende, istituzioni e associazioni (pubbliche e private), turisti hanno incontrato l'atelier in diverse occasioni. Realizzato in collaborazione con Reggio Children e il Comune di Ventasso,  l'atelier è un luogo che consente di esplorare sia i fenomeni fisici, sia le qualità materiche  ed espressive dell'acqua e dell'energia magnetica ed elettrica. Questo progetto propone un approccio alla scienza che invita i bambini, i ragazzi e gli adulti a guardare le cose in modo inconsueto, a interrogarsi su ciò che apparentemente non si spiega, a costruire ipotesi e teorie, cercando di verificarle con la sperimentazione. Pensiamo all'atelier come anima pulsante, dove mente e mani, la razionalità e l'immaginazione lavorano  insieme, si intrecciano e si completano, generando nuove conoscenze sul mondo.

Un atelier dove osservare la natura, esplorare e riflettere sulle sue potenzialità. In questo senso le specificità del Parco Nazionale possono diventare luoghi di incontro e di indagine fortemente intrecciati al sistema della Centrale idroelettrica Enel di Ligonchio.

I numeri relativi ai visitatori non vanno letti solo dal punto di vista quantitativo, ma anche e soprattutto dal punto di vista qualitativo. La qualità va letta principalmente nel percorso che è stato realizzato per avviare e promuovere il progetto, nella collocazione geografica e nella proposta legata all'approccio pedagogico innovativo che nasce da Reggio Children.

A breve le attività all'interno dell'Atelier riprenderanno con un calendario primaverile. 

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr