Appennino Gastronomico - Menu a Km Zero

Premiazione Martedì 29 Marzo, a Fosdinovo (MS)

( Sassalbo, 21 Marzo 16 )

Martedì 29 Marzo, a Fosdinovo, le 94 imprese che hanno partecipato alla rassegna 'Appennino Gastronomico - Menu a Km Zero' si ritrovano per festeggiare i vincitori e tutti i protagonisti che hanno contribuito, nell'edizione 2015, a rendere eccezionale la proposta dal Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, organizzata in collaborazione con Coldiretti e ALMA, Scuola Internazionale di Cucina Italiana di Colorno. 

Quest'anno 'Appennino Gastronomico' ha offerto agli operatori delle opportunità in più: quella di collaborare direttamente con le aziende agricole a loro più prossime, e quella di allargare la rete al di là dei confini del Parco Nazionale, coinvolgendo il territorio dieci volte più grande della Riserva UNESCO dell'Uomo e della Biosfera dell'Appennino Tosco Emiliano. Non è un caso, quindi, se la scelta per la premiazione e la festa finale sia caduta su Fosdinovo, borgo di straordinaria bellezza e crocevia di tre Regioni: Emilia Romagna, Toscana e Liguria.  

Il programma della manifestazione prevede: alle ore 10.30 arrivo presso l'Agriturismo 'La Burlanda' in via Fabiano n. 6 a Fosdinovo (MS); alle 11 saluti istituzionali; a seguire premiazione ristoranti MaB, premiazione ristoranti Parco Nazionale, premiazione produttori.

La cerimonia terminerà con una degustazione a buffet.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr