Parma Economica presenta la MaB UNESCO dell’Appennino

Con la Gazzetta di Parma

( Sassalbo, 16 Luglio 15 )

In uscita su 'Parma Economica', con la Gazzetta di Parma, il dossier di candidatura che ha portato l'Appennino Tosco Emiliano ad essere riconosciuto Riserva Uomo e Biosfera dell'UNESCO. Un occasione per condividere i contenuti del documento originale, presentato all'UNESCO, corredato da decine di fotografie e tabelle. Con quest'operazione, infatti, il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano e la Camera di Commercio di Parma vogliono fornire a tutti gli interessati uno strumento di lavoro e approfondimento per realizzare, insieme, la piena attuazione di questo percorso che necessita sicuramente della collaborazione di tutti.

Questo numero di 'Parma Economia', rivista quadrimestrale della Camera di Commercio, ha il costo aggiuntivo di 5 euro rispetto al prezzo del quotidiano e può essere richiesto attraverso gli edicolanti, oppure rivolgendosi direttamente alla Gazzetta di Parma scrivendo a diffusione@gazzettadiparma.net

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr