Festa Appennino UNESCO a Corniglio: si parte dal lavoro

Sabato 18 luglio 2015 dalle 15.30

( Sassalbo, 14 Luglio 15 )

Il territorio dell'Alta Val Parma festeggia il riconoscimento dell'Appennino Tosco Emiliano a Riserva 'Uomo e Biosfera' dell'UNESCO, sabato 18 Luglio alle 15.30 a Corniglio nella Ex Colonia Montana. L'evento sarà anche l'occasione per un momento di riflessione sulla priorità numero uno delle popolazioni della montagna: il Lavoro.

 Un riconoscimento di straordinaria importanza dunque, che è per tutti gli operatori e gli abitanti, un punto di partenza per il grande lavoro che sarà necessario avviare al fine di tradurre questo traguardo in concreti effetti sulla vita reale del territorio.

L'evento nasce su inziativa della Cooperativa 100Laghi e grazie alla collaborazione tra diversi soggetti: il Comune di Corniglio, la Provincia di Parma, l'Unione Montana Est, i Parchi del Ducato, il Parco Nazionale Tosco Emiliano, ed è realizzata  con l'Associazione Corniglio Chiama, il Mercato del Contado, la Cooperativa Appennino e il Baffo Arzillo. Durante i lavori interverranno: Matteo Cattani Vicesindaco Comune Corniglio, Lodovico Patelli Presidente Coop L'Innesto, Donatella Basteri Presidente Coop100Laghi, Fausto Giovanelli Presidente Parco Nazionale Tosco Emiliano, Agostino Maggiali Presidente Parchi del Ducato, Giordano Bricoli  Presidente Unione Montana Parma Est, Claudio Moretti Delegato Provinciale Agricoltura.

"Il riconoscimento UNESCO parte dall'alto – afferma Matteo Cattani,  vice sindaco di Corniglio con delega ai Parchi - nel senso che per una volta la montagna si fa promotore di un processo di sviluppo e conduce anche altri territori più popolosi a valle. La giornata che abbiamo organizzato a Coniglio intende riportare nel territorio lo spirito di Expo e si svolgerà all'insegna di proposte concrete e socializzazione, soprattutto per valorizzare quei coraggiosi e temerari che hanno scelto di rimanere a vivere in montagna  cercando spunti di innovazione e nuove relazioni".

"Il nostro – dichiara Donatella Basteri, presidente della Coop100Laghi - è un territorio che offre molto in termini naturali, ambientali e storico culturali. Lo spopolamento dei tempi passati per fortuna non lo ha colpito nella voglia di resistere. Ora è arrivato il momento per i suoi abitanti di fare lo scatto di orgoglio e grazie alle sinergie private/pubbliche messe in campo, collaborando tutti al fine di recuperare vitalità per il benessere della comunità." Ospiti dell'incontro i rappresentanti della Cooperativa L'Innesto provenienti dalla Val Cavallina, un'area marginale della montagna di Bergamo, che nel giro di pochi anni ha dato lavoro a più di 50 persone. Insieme a loro la Coop100Laghi che presenterà le proprie proposte per il territorio insieme alla RETE Appennino Parma Est. Sempre la rete APE mostrerà in anteprima la nuova piattaforma web progettata per essere al servizio della popolazione residente: www.assaporaparma.it.

La giornata proseguirà con una cena a KM zero in Piazza a Corniglio e con il cinema all'aperto in Castello.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr