Appuntamenti in Atelier di luglio e agosto

( Sassalbo, 26 Giugno 15 )

Un Atelier nel cuore del Parco dell'Appennino Tosco Emiliano collocato in più luoghi di sperimentazione definiti Campi, tra cui il Campo base - all'interno della Centrale Idroelettrica Enel di Ligonchio, dove è possibile scoprire i fenomeni legati all'acqua e alla produzione di energia - e il Campo 1 - presso la sede del Parco Nazionale, luogo di accoglienza e di ricerca in cui le idee, i progetti e le esperienze sono patrimonio di tutti i visitatori.

Eventi speciali

Sabato 4 e domenica 5 luglio Appennino Open day

Domenica 12 luglio Quinto compleanno Atelier di Onda in Onda

Sabato 22 agosto L'Atelier di Onda in Onda partecipa alla Prima sagra del Mirtillo

Sabato 25 e domenica 26 luglio dalle 15.30 alle 18.30

Da sabato 1 a domenica 16 agosto dalle 15.30 alle 18.30 - tranne il lunedì

Sabato 22 e domenica 23 agosto  e sabato 29 e domenica 30 agosto dalle 15.30 alle 18.30

Visita libera al Campo 1

Domenica 19 luglio

Sabato 1 agosto

Sabato 15 e domenica 16 agosto dalle 10.00 alle 12.00

Per scaricare la brochure e i programmi dettagliati con le diverse modalità di partecipazione consultare il sito www.diondainonda.com

Per informazioni e prenotazioni Cooperativa "Il Ginepro" cell.: 331 / 6149145 (dalle 9 alle 18) e-mail: info@diondainonda.it

Sede Campo 1 Sede Comunità del Parco Via Enzo Bagnoli, 30 42039 Ligonchio (RE)

Sede Campo base Centrale Idroelettrica Enel, Via del Lago, 1 42039 Ligonchio (RE)

Segui l'Atelier anche su Facebook

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr