Le Farfalle in Cammino si affacciano a Fa la Cosa giusta

( Sassalbo, 04 Marzo 15 ) Quest'anno anche l'Associazione Lunigianese di Turismo Responsabile "Farfalle in Cammino" sarà presente a Fa la Cosa Giusta 2015, dal 13 al 15 marzo a Fiere MilanoCity, nel settore 'Turismo Consapevole', per presentare la Lunigiana, valle dei 100 Castelli, e la propria filosofia di vivere e far conoscere il territorio "a passi lievi come battiti di ali".

L'associazione presenterà le sue proposte: visite guidate esclusive per piccoli gruppi attraverso le chiese, i palazzi, i borghi, i castelli e le pievi; i tour alla scoperta della ricca enogastronomia locale; le escursioni ambientali con ciaspole, mute e caschetti (Stretti di Giaredo); gli itinerari E-Bikes. Durante l'evento avverrà anche la presentazione del calendario #pedala&gusta2015, escursioni giornaliere con le guide di Farfalle in Cammino in sella alle ParcoBike del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano. Anche quest'anno, infatti, Farfalle in Cammino proporrà escursioni attraverso tutta la Lunigiana e gustose degustazioni presso i migliori agriturismi e ristoranti della zona. Menu a Km zero e Pedalata assistita è la ricetta sostenibile che propone l'associazione a Fa la Cosa Giusta 2015 in collaborazione con il Parco Nazionale.

Fa la Cosa giusta, dal 2004 la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, si prepara a vivere la sua dodicesima edizione presso i padiglioni 2 e 4 di Fieramilanocity, storico quartiere fieristico di Milano. 

Fa' la cosa giusta!, fin dalla sua prima edizione, ha come obiettivo quello di diffondere sul territorio nazionale le "buone pratiche" di consumo e produzione e di valorizzare le specificità e le eccellenze, in rete e in sinergia con il tessuto istituzionale, associativo e imprenditoriale locale. La passata edizione si è conclusa con la presenza di 70.000 visitatori, 700 realtà espositive, 3.300 studenti e 630 giornalisti accreditati, 300 appuntamenti culturali.  In questi anni è infatti cresciuto notevolmente l'interesse per il mondo che si riconosce nella definizione di 'Economia Solidale': un sistema di relazioni economiche e sociali che pone l'uomo e l'ambiente al centro, cercando di coniugare sviluppo con equità, occupazione con solidarietà e risparmio con qualità. Sempre più realtà produttive, infatti, intraprendono un percorso di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale e, al contempo, cresce il numero di cittadini consapevoli dell'importanza e della forza che risiede nella loro capacità di partecipazione diretta e nelle loro scelte di acquisto. In questo contesto ben si inseriscono le iniziative che il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano mette in campo con il contributo e la collaborazione di operatori del territorio, associazioni e istituzioni.

Condividi su
 
© 2020 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr