Pillole di viaggio: Comano

A piedi         Elevato interesse: religione Elevato interesse: storia 

    Situato alle pendici dell'Appenino Tosco Emiliano, Comano è un piccolo comune immerso nella stretta e verdissima Valle del torrente Taverone, nella parte più orientale della Lunigiana Toscana. In quest'area caratterizzata da antichi passaggi storici sono ancora visibili i resti dell'antica abbazia di San Bartolomeo di Linari, complesso monastico a poca distanza dal Passo del Lagastrello, un tempo ricovero e ristoro per i pellegrini che attraversavano l'Appennino.
    Data l'ottima posizione, quest'area fu molto ambita dalle maggiori famiglie che governavano la Lunigiana: prima gli Estensi, poi i Malaspina ed infine i fiorentini controllarono e fortificarono questo fazzoletto di Val di Magra, garantendo stabilità politica ed economica a tutta l'area.

    Scarica la Scheda dettagliata del percorso

    Condividi su
     
    © 2021 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
    Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
    C.F./P.IVA 02018520359
    Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
    Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
    Un parco tra Europa e Mediterraneo

    L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
    Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
    È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
    Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
    Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

    Facebook
    Twitter
    Youtube
    Flickr