In auto: Dalla Lunigiana al Parmense

La parte più occidentale del territorio del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano si affaccia su quattro valli: la Val di Magra e la Val di Taro verso la Toscana, la Valle del Parma e la Valle dell'Enza verso l'Emilia Romagna.

I tre itinerari automobilistici di visita proposti consentono di contemplare un paesaggio estremamente vario: dal fondovalle del Magra si attraversano inizialmente le colture a olivo e a vite tipiche del clima mediterraneo, per passare poi al bosco misto ceduo, alternato al pascolo. Quindi si sale verso il crinale, tra superstiti castagneti da frutto e faggete a fustaia. Sul versante emiliano, dove il clima è invece marcatamente continentale, il paesaggio è segnato dalla presenza di abetine di impianto artificiale e di estesissime faggete ad alto fusto, dove si trovano anche residue popolazioni di conifere autoctone.
Nonostante le comunità appenniniche siano state interessate da un significativo calo della popolazione, è tutt'altro che raro l'incontro con gli ultimi testimoni delle attività pastorali e agricole tradizionali.
Chi vuole ripercorrere il cammino della storia trova, sia sul versante emiliano sia su quello toscano, stimolanti testimonianze del passato: quelle delle due nobili famiglie, i Malaspina in Toscana e i Vallisneri nelle "valli dei Cavalieri" - quelle dell'Enza e del Cedra -, che ressero le sorti delle vallate e dei passi appenninici fino alle soglie della modernità.
Per approfondire la conoscenza del territorio non c'è modo migliore che compiere alcune escursioni sui sentieri segnati del Parco Nazionale e del Parco Regionale dei Cento Laghi, a piedi, in mountain bike ed a cavallo.

Trovati 3 risultati.
Zona: Dalla Lunigiana al Parmense
Zona: Dalla Lunigiana al Parmense
Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr