Archeopark Fortezza di Verrucole

La Fortezza delle Verrucole è uno dei monumenti più rappresentativi della Garfagnana e del sistema delle fortificazioni militari presenti sul territorio limitrofo, anche grazie al suo restauro conservativo e ricostruttivo.
Il progetto Archeopark Fortezza di Verrucole prevede la ricostruzione della vita all'interno della Fortezza così come è stata nel passato, sotto forma di archeopark, in altre parole un museo vivente.
L'allestimento degli ambienti com'erano a partire del XIII secolo, la collocazione di orti e animali laddove erano (scelti filologicamente e nel rispetto delle specificità del territorio), la presenza di guide-animatori che illustrano storia e vita della Fortezza e nella Fortezza, dimostrazioni di mestieri tradizionali, laboratori didattici e spettacoli adatti al contesto: "Archeopark Fortezza di Verrucole" è sostanzialmente questo, un valore aggiunto alla struttura dato dall'insostituibile ricchezza della presenza umana e dalla passione.

Archeopark Fortezza di Verrucole nasce come parco tematico/museo vivente, e come tale vuole essere in continuo adattamento con le esigenze del pubblico e nel rispetto della filologicità e tutela dei Beni Storici. La nostra prospettiva è in cammino, un punto di partenza per un percorso basato su punti fermi fondamentali: tradizione, storia, natura, cultura, innovazione, passione, concretezza, qualità.

Visite guidate interattive

I visitatori vivranno un'esperienza unica e personale all'interno dell'apparato murario della Fortezza delle Verrucole interagendo con le guide e con l'ambiente circostante, un completo cambio di visione rispetto alle visite tradizionali, con un approccio di "visita interattiva"; trasmettere contenuti culturali tramite un'esperienza concreta e coinvolgente.
In Fortezza i visitatori trovano una guida in abito storico che li accompagna nella loro visita. Oltre a dar la doverosa introduzione storica, illustriamo gli allestimenti da noi realizzati, che hanno reso di nuovo completi gli ambienti ripristinati come nel passato. Il vero valore aggiunto però è il nostro continuo rompere la cosiddetta "quarta parete": nessun cordone tra gli arredi e la gente, nessuna teca.
Durante la visita (ricalibrata ogni volta in base all'età ed estrazione del gruppo) è nostra premura coinvolgere il pubblico invitandolo di volta in volta a porre domande, a mettersi alla prova con strumenti del passato.

Laboratori didattici

E' possibile per i visitatori mettersi in gioco in prima persona, partecipando a laboratori didattici sulla vita nel medioevo dedicato sia a ragazzi sia ad adulti) per approfondire alcune tematiche della vita dei nostri antenati e far sì che una visita si trasformi in un'esperienza.

  • Battaglia al castello
  • Pallascudo
  • Arcieri e balestrieri
  • Sapori perduti... O quasi
  • Il mondo del tessile
  • Erboristeria e medicina
  • Esperienza del miniatore
  • Rapporto con la natura
  • Edilizia antica

Info e contatti:
Diego: +39 340 3586862
www.fortezzaverrucolearcheopark.it
info@fortezzaverrucolearcheopark.it
didattica@fortezzaverrucolearcheopark.it

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr