La Riserva Naturale dello stato della Pania di Corfino

  • Provincia: Lucca.
  • Comune: Villa Collemandina
  • Superficie: 135 ettari
  • Categoria: Riserva di Luoghi Naturali
  • Atto istitutivo: D.M. 26 luglio 1971
  • Ente gestore: Ministero per le Politiche Agricole (Mipaf) - Corpo Forestale dello Stato; Ufficio territoriale per la biodiversità di Lucca - Viale Giusti, 65 - 55100 Lucca - Tel. 0583/955525-26 - Fax 0583/953775.
L'ambiente naturale
La Riserva Naturale interessa il versante Sud-Est della Pania di Corfino, imponente massiccio calcareo nell'alta valle del Serchio, all'interno del comprensorio comunemente denominato "Parco dell'Orecchiella". La morfologia del territorio è aspra ed accidentata, con pietraie, pinnacoli rocciosi e ripide pareti che convergono nella gola di Sassorosso, profondamente incisa dalle acque. La vegetazione mostra caratteri spiccatamente xerofili, con interessanti specie erbacee ed arbustive; tra le essenze arboree larga è la diffusione di Carpino nero ed Orniello. La fauna dell'area presenta elementi di grande rilievo come il Muflone, l'Aquila reale, il Gufo reale ed il Corvo imperiale; da segnalare anche il Merlo acquaiolo, reperibile lungo i corsi d'acqua principali, il Picchio muraiolo, il Codirosso spazzacamino, il Codirossone e la Rodine montana, specie tipiche di ambienti rupestri.

Accesso e modalità di visita
La Riserva è raggiungibile dal Parco dell'Orecchiella, da Campaiana o dall'abitato di Corfino seguendo il sentiero denominato "Airone 1", che consente di percorrere un anello completo attorno al massiccio della Pania e salire sulla vetta principale.
L'Orecchiella, è facilmente raggiungibile da Castelnuovo Garfagnana, da cui dista circa 20 km, seguendo la strada provinciale per Villa Collemandina e Corfino e deviando quindi per l'Orecchiella.
Castelnuovo Garfagnana è collegato a Lucca dalla statale n. 12 del Brennero, dalla provinciale "Lodovica" e dalla linea ferroviaria Lucca - Aulla.

Strutture
In località Orecchiella, esistono varie strutture istituite dal Corpo Forestale dello Stato, quali il Centro Visitatori, il Museo dei Rapaci, rifugi di sostegno al turismo naturalistico, posti di ristoro, Giardino di montagna, Orto botanico, stands di prodotti tipici locali.
Dall'Orecchiella partono i vari sentieri che, attraverso percorsi di grande suggestione e di graduale difficoltà, raggiungono i vari punti del Parco.
Il Centro Visite è posto in un bell'edificio dotato di Museo naturalistico, sala convegni e proiezioni, biblioteca e laboratorio; nei suoi pressi si trovano anche un giardino di montagna dove si possono ammirare splendide fioriture, posti di vendita prodotti tipici della zona e ristoranti.
Inoltre, sempre nelle immediate vicinanze del Centro Visite, vi sono diversi recinti faunistici ove si possono ammirare, e fotografare, in ampi spazi, seppur recintati, diversi animali: cervi, mufloni, caprioli, galli forcelli, orsi.
Questi ultimi costituiscono una vera e propria attrazione, sia per la rarità di recinti che li contengono in relativa libertà, sia per il numero (sono sette), che per la loro simpatia e "disponibilità" verso i visitatori.
L'intera area è già da anni una meta turistica molto conosciuta ed è dotata di numerosi sentieri, tutti ben segnalati, per percorsi che vanno da meno di un'ora ad intere giornate, attraversando scenari estremamente spettacolari, sia per le fioriture che per i paesaggi che si incontrano.
Numerose sono le possibilità di alloggio nel territorio del Parco: presso graziosi rifugi monofamiliari, stanze in affitto, alberghi o rifugi. Numerosi sono i ristoranti ed un'area è attrezzata per il campeggio.
Nel Parco, oltre ad escursioni a piedi, è possibile effettuare giri in mountain bike e a cavallo, affittabili in loco, o scoprire i segreti del Parco attraverso visite guidate da una Coooperativa di Guide Locali (Coop. Garfagnana Vacanze).
Il Centro Visitatori e tutte le strutture ad esso connesse (recinti faunistici, esposizioni, stand, etc.) sono aperti tutti i giorni dal 1 giugno al 30 settembre, con orario continuato 9-19; solo le domeniche nei mesi di aprile, maggio e ottobre. L'ingresso all'area espositiva costa Euro 2,00 per gli adulti e Euro 1,00 per i ragazzi da 6 a 11 anni; gratuito sotto i 6 anni e sopra i 65 anni.

Riferimenti
Centro Visitatori dell'Orecchiella - Tel. 0583/619098 - Tel. e Fax 0583/619002
Posto Fisso CFS Orecchiella - Centro Faunistico Bieri Tel. 0583/660096

Emergenze storico - artistiche
Molto caratteristici i borghi montani di Corfino, Sassorosso e di San Pellegrino in Alpe, dove è allestito un interessante Museo della Civiltà contadina.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr