IL CALORE DELL’AUTUNNO TRA FOLIAGE E CALDARROSTE

( Sassalbo, 05 Novembre 16 )

APPENNINO E TERREMOTI Editoriale del presidente Fausto Giovanelli. "Siamo vicini al Parco Nazionale dei Monti Sibillini in questo momento. Ci sentiamo proprio lì, sulla frattura che spezza il Monte Bove e nella sede del Parco. Vicini alle popolazioni d'Appennino e a chi, da mesi, è impegnato nei soccorsi".

Autunno alla scoperta della eco-ospitalità della Lunigiana
La kermesse di Legambiente
Eco-sapori d'Appennino tra seccatoi, borghi, castagni e mieli, sabato 12 novembre 2016 Apella - Licciana Nardi (MS), Agriturismo Montagna Verde.

Scuola di cooperazione di comunità 2016 – prima parte
Racconti, esperienze e strumenti per le comunità intraprendenti
Torna la Scuola di cooperazione di comunità, organizzata nell'alto Appennino reggiano dall'Alleanza Cooperative Italiane, con il contributo della Regione Emilia-Romagna e la collaborazione con il Parco Nazionale. 

A passi di biodiversità
Bologna: Mostra visitabile fino al 1 dicembre 
Rimarrà aperta al pubblico fino al 1 dicembre compreso, presso la sede dell'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna (Viale A. Moro, 50) la mostra 'A passi di biodiversità', realizzata su iniziativa del ministero dell'Ambiente in collaborazione con Federparchi. 

Mangialonga delle Castagne e degli antichi mulini
Iscrizioni fino al 13 novembre
Domenica 20 Novembre torna la "Mangialonga delle Castagne e degli antichi mulini". C'è tempo fino al 13 novembre per iscriversi.

Focus sul turismo nella riserva di Biosfera dell'Appennino
Il 15 novembre ore 15 a Sassalbo, presso la sede del Parco Nazionale, si terrà un incontro tra operatori turistici toscani dell'area MAB UNESCO di Lunigiana e Garfagnana ed i colleghi emiliani. 

Lunata a Lagdei
Montagne, prati, nuvole, brume e foschie illuminate dai raggi argentei della Luna piena. Corniglio (PR), Rifugio Lagdei, ore 21, 12 novembre

L'autunno vien..ragliando
Il Libro delle impronte e...Asino che (S)passo! Ventasso (RE) Ligonchio Ostello dei Balocchi, 12 e 13 novembre 

Paura del Lupo? Conoscere per capire
presentazione del Progetto LIFE M.I.R.Co-Lupo Monchio di Palagano – Modena, 13 novembre

Notte dei desideri a Lagdei
Suggestioni delle notti senza Luna: il buio vero, le stelle cadenti, gli animali della notte, Corniglio (PR) Rifugio Lagdei, ore 21, 19 novembre

Fole nel Metato caldarroste e vin brulè 
Serate al metato, Ventasso (RE), Cerreto Alpi, 19 novembre

Winter is coming
Escursione sul Monte Orsaro per assaporare le avvisaglie dell'inverno, Corniglio (PR)
Rifugio Lagdei, ore 10.00, 20 novembre 

LIFE M.I.R.Co-Lupo: Concorso rivolto alle scuole 
Non facciamo fare al lupo una vita da cani
Nell'ambito del progetto LIFE M.I.R.Co-Lupo, il Corpo Forestale dello Stato, in collaborazione con il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga e il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, organizza il concorso "Non facciamo fare al lupo una vita da cani". Il concorso è rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado e rappresenta certamente l'occasione per attività inerenti alcune importanti criticità collegate alla presenza del lupo in Appennino e al problema dell'ibridazione tra lupi e cani, in particolare.

Appennino Gastronomico – Menu a Km Zero

Prodotti di qualità, buon cibo e storytelling: questi gli ingredienti dell'edizione 2016 della rassegna 'Appennino Gastronomico'.  Le storie che sono dietro alle ricette e ai piatti sono veicoli per comunicare i valori culturali e tradizionali del territorio. A questo si aggiunge l'obiettivo è qualificare servizio e offerta per valorizzare un'alimentazione sostenibile. Votate il vostro menu preferito sul sito del Parco Nazionale!

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr