Un coordinamento internazionale a tre tra le Riserve di Biosfera per diffondere l’etica ambientale.

La Mab Appennino c’è

( Sassalbo, 19 Maggio 2022 )

La Riserva di Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano, quella delle Alpi Ledrensi e Judicaria e Champlain-Adirondack (USA) insieme per costruire la resilienza nelle Riserve della Biosfera rurali di montagna e di promuovere un'etica ambientale che sostenga i sistemi sociali, ecologici ed economici vitali di queste regioni.
"Le tre Riserve sono tre realtà diverse tra loro ma con diversi punti in comune – commenta il direttore del Parco nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, Giuseppe Vignali, intervenuto a firmare in veste di coordinatore della Riserba Mab Appennino - in primis la bellezza delle montagne che rappresentano. La firma di questo protocollo si concretizza dopo un lungo percorso di confronto tra queste riserve: grazie alle basi solide del rapporto nato molti anni fa, sono certo si vedranno sviluppi interessanti in futuro".
L'intesa, siglata presso la sede BIM Sarca-Mincio-Garda di Tione, è stata firmata al termine #proudtoshare week, la prima edizione di #proudtoshare week, l'iniziativa dedicata alle discipline outdoor e al turismo connessi allo sviluppo sostenibile dei territori, a cui ha partecipato il Parco Nazionale e promossa dalla Riserva di Biosfera Alpi Ledrensi e Judicaria.
Un evento che si è svolto in collaborazione anche con Garda Dolomiti Azienda per il Turismo S.p.A., con il contributo di Montura ed il supporto di Parco Naturale Adamello Brenta, Fondazione Dolomiti Unesco, Aree Protette del Trentino e Muse - e patrocinata dalla Provincia Autonoma di Trento, dalla Commissione Nazionale Italiana per l'Unesco e dal Comitato Tecnico Nazionale Mab Unesco.

Condividi su
 
© 2022 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr