oltre 100 ragazzi con disabilita coinvolti in attività outdoor in Appennino

( Sassalbo, 04 Agosto 2021 )

Si è concluso il progetto "Giovedi nel Parco" organizzato dall'associazione GAST ONLUS di Reggio Emilia in collaborazione con il Parco Nazionale dell'Appennino tosco emiliano.

Il progetto ha visto l'organizzazione di attività outdoor rivolte all 'inclusione sociale delle persone disabili e delle famiglie rendendo fruibile l'ambiente naturale del Parco e i suoi Rifugi. 

Oltre 100 ragazzi con con disabilità fisica, intellettiva, relazionale, comportamentale e psichica hanno partecipato all'escursioni organizzate e accompagnate da guide messe a disposizione del Parco,

E' stata un'importante occasione di esperienza e benessere per i fruitori, nonché un'interessante progettualità inclusiva in particolare per lo svolgimento di sport e attività nell'ambiente naturale dell'Appennino, oltre che un'occasione di sensibilizzazione e cultura delle differenze per gli operatori e gli abitanti delle comunità del crinale. 

9 sono stati gli appuntamenti che hanno interessato Cerreto Alpi e il Mulino dei Briganti, Il Rifugio San Leonardo al Dolo, Il Rifugio Bargetana, la Foresteria della Pietra, il Rifugio Venusta al Lago Calamone, il rifugio Segheria dell'Abetina Reale, il Rifugio Battisti, Il Rifugio Moneorsaro e il Rifugio del Lago Pranda. 

Condividi su
 
© 2021 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr