PRESENTAZIONE DEI RISULTATI FINALI DEL PROGETTO LIFE M.I.R.Co-lupo

9 settembre a partire dalle ore 17:00. Piattaforma Zoom

( Sassalbo, 01 Settembre 2020 )

Sta per concludersi il progetto LIFE M.I.R.Co-lupo, cofinanziato con il contributo dell'Unione Europea, iniziato nel 2015.  L'evento finale si svolgerà mercoledì 9 settembre in modalità webinar, durante il quale saranno ripercorse le azioni del progetto, ne saranno analizzati i risultati e si affronterà il tema delle prospettive future. 


Nei cinque anni di progetto sono state realizzate diverse attività, come il monitoraggio della presenza degli ibridi lupo x cane e della loro distribuzione, così come della popolazione di lupo, nel territorio dei parchi nazionali dell'Appennino tosco-emiliano e del Gran Sasso e Monti della Laga. Sono state svolte attività di  formazione, informazione e sensibilizzazione del pubblico e dei portatori d'interesse sulla minaccia dell'ibridazione per la conservazione della specie lupo. Sono stati realizzati, in forma sperimentale, diversi interventi, ragionati e coordinati tra loro, sia sugli ibridi accertati, sia sui cani vaganti per minimizzare l'impatto negativo dell'ibridazione sul lupo e preservarne il patrimonio genetico.

Il progetto LIFE M.I.R.Co-lupo ha visto attivamente coinvolti anche i Carabinieri forestali, la società di comunicazione CARSA e l'Istituto di Ecologia Applicata di Roma, ciascun partner con le proprie competenze e obiettivi specifici da raggiungere.

"Dopo 5 anni – spiega Willy Reggioni, coordinatore del progetto e del Servizio conservazione della natura per il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano - è tempo di tirare le somme di tutto il lavoro svolto e presentarne i risultati ottenuti agli addetti ai lavori, agli amministratori locali e naturalmente al grande pubblico. Avremmo  certamente preferito poter realizzare una conferenza "in presenza" ma la crisi sanitaria che ci ha colpito impedisce di poterla realizzare in sicurezza e allora abbiamo deciso di ricorrere alla modalità webinar con la quale, nostro malgrado,  abbiamo tutti imparato a familiarizzare in questi ultimi mesi."


Per accedere al webinar è obbligatorio iscriversi inviando un messaggio email all'indirizzo willy.reggioni@parcoappennino.it con oggetto "Iscrizione webinar finale progetto M.I.R.Co-lupo" indicando nome, cognome e ente o associazione di appartenenza (se pertinente).  Il codice per accedere al webinar sarà inviato via e-mail la mattina del 9 settembre tra le ore 9:00 e le ore 12:30.
Il link per accedere al webinar è il seguente
https://zoom.us/j/99297220461?pwd=aVFNZldTLzdjaTIreDJyTTBUOUJJZz09
Saranno tre ore piuttosto intense perché il programma è ricco di contributi. Ai partecipanti sarà data la possibilità di commentare i risultati e di formulare domande ai relatori.

PROGRAMMA
17:00: Introduzione al progetto.

17.10-17.30: La gestione della presenza di ibridi lupo x cane nel Parco nazionale dell'Appennino tosco-emiliano. Luigi Molinari, tecnico Progetto LIFE M.I.R.CO-lupo.

17.30-17.50: Accertamento della presenza e gestione degli ibridi lupo x cane nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Federico Striglioni, Marco Bonanni, Gino Damiani, Umberto Di Nicola, Davide Pagliaroli e Nicoletta Riganelli.

17.50-18.10: Aspetti veterinari nell'attività di prevenzione del fenomeno dell'ibridazione lupo x cane nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Umberto Di Nicola, Franca Adriani, Andrea Di Pascasio, Giuseppe Cotturone, Nicoletta Riganelli e Federico Striglioni.

18.10-18.30: Monitoraggio e analisi delle cause di mortalità di lupo nel territorio delle province di Parma e Reggio Emilia. Mario Andreani, Veterinario Progetto LIFE M.I.R.CO-lupo.

Discussione/domande

18.50-19.05: Il monitoraggio molecolare del fenomeno dell'ibridazione del lupo in Italia e nel territorio dei parchi nazionali dell'Appennino tosco-emiliano e Gran Sasso, Monti della Laga. Romolo Caniglia, Edoardo Velli, Federica Mattucci, Nadia Mucci, Elena Fabbri.

19.05-19.20: Le unità cinofile antiveleno dell'Arma dei Carabinieri uno strumento per il contrasto del peggior bracconaggio. Ten. Col. Giancarlo Papitto, Ufficio Studi e Progetti. Comando Carabinieri per la Tutela della Biodiversità e dei Parchi.

19.20-19.35: LIFE M.I.R.CO-lupo, randagismo e conservazione del lupo: stato delle conoscenze e percezioni da parte della popolazione. Chiara Braschi, Istituto di Ecologia Applicata –ROMA.

19.35-19.50: Obiettivi, strumenti e risultati delle strategie di comunicazione del progetto LIFE M.I.R.CO-lupo.
Simone d'Alessandro, CARSA edizioni e comunicazione integrata.

Discussione/domande
20.30 Fine lavori

Condividi su
 
© 2020 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr