Il Giardino Botanico “Maria Ansaldi” Pania di Corfino apre la stagione in Appennino tra visite guidate, trekking e relax in rifugio su prenotazione

Torniamo insieme ad immergerci nella natura e nei paesaggi dell’Appennino Tosco-Emiliano

( Sassalbo, 23 Giugno 20 )

Da sabato 27 giugno riprenderà ufficialmente l'attività al Giardino Botanico "Maria Ansaldi" Pania di Corfino dell'Unione Comuni Garfagnana con visite guidate a orari stabiliti per gruppi contingentati nel rispetto delle disposizioni anti-Covid19 e una programmazione dedicata ad adulti e ragazzi, appassionati e semplici curiosi di tutto ciò che ruota intorno al mondo delle piante.

Collocato nel cuore del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, Riserva di Biosfera MaB UNESCO e del Parco Naturale dell'Orecchiella, di fronte allo stupendo scenario delle Alpi Apuane, è un mondo delle piccole meraviglie nascoste nato nel 1984 e gestito dall'Unione Comuni Garfagnana con il fine di documentare e preservare le specie vegetali del territorio, meta ogni anno di gruppi e scolaresche, studiosi, appassionati e turisti che desiderano scoprire e approfondire la conoscenza del prezioso patrimonio di fiori e piante che caratterizzano il paesaggio vegetale della Garfagnana.   

A differenza degli altri anni, l'accesso al Giardino sarà permesso solo usufruendo della previa prenotazione di visite guidate che si svolgeranno nei fine settimana e nei giorni festivi con i seguenti orari:

mattina: 9.00 - 10.00 -11.00 -12.00 pomeriggio: 14.30 - 15.30 - 16.30 - 17.30 per cui si raccomanda la massima puntualità.

In occasione della prima riapertura sarà possibile ammirare le splendide fioriture giallo oro dei maggiociondoli, le piccole ma vistose globularie e, forse, i primi gigli di San Giovanni e Martagoni. Quest'anno il Giardino si presenta particolarmente arricchito nelle collezioni e queste sono anche meglio identificate da  nuovi cartellini per permettere a tutti di conoscere la grande biodiversità che ci circonda.

E' possibile chiedere informazioni telefonando o inviando un messaggio whatsapp al 328.8076600; scrivendo all'indirizzo e-mail giardinobotanicocorfino@gmail.com ; scrivendo in chat alla pagina facebook del Giardino Botanico "Maria Ansaldi" Pania di Corfino.

Eventuali avventori potranno aggregarsi all'ultimo minuto solo ed esclusivamente se vi è ancora disponibilità di posti e orari fino al completamento del gruppo (massimo n.9 partecipanti/n.12 in caso di congiunti/conviventi). Verrà sempre data priorità a chi avrà confermato almeno entro le 24 ore precedenti la visita.

Il Giardino si trova in località Isera, nel comune di Villa Collemandina, poco sopra il Rifugio Isera Orecchiella  (con servizio di ristorazione e campeggio in tenda continuativi per i mesi di luglio e agosto per cui, anche in questo caso, si raccomanda la prenotazione 333.6431313 – 328.3197046 email iseraorecchiella@gmail.com) da cui partono i principali sentieri che portano alla scoperta della Pania di Corfino, alcune semplici passeggiate che conducono al giardino stesso e al Centro Visitatori del Parco dell'Orecchiella. Il borgo di Corfino si trova a pochi chilometri e può essere raggiunto tramite un sentiero che passa attraverso i caratteristici alpeggio e bosco di Pruno.

Condividi su
 
© 2020 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54013 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr