CETS: il Parco Appennino Tosco Emiliano tra i premiati in Europa

L'assegnazione in diretta su YouTube

( Sassalbo, 02 Dicembre 19 )

Il sindaco di Fivizzano, Gianluca Giannetti, coordinatore per la Lunigiana della promozione turisitca, ha rappresentato a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, il Parco Nazionale e la Riserva della Biosfera, in occasione dell'importante riconoscimento di Europarc Federation (di cui Federparchi è la sezione italiana) per il percorso della Carta Europea per il Turismo Sostenibile che i Parco Nazionale sta seguendo da oltre cinque anni. Alla cerimonia presente anche Chiara Viappiani, referente della CETS per il Parco Nazionale.

L'Appennino tosco-emiliano premiato a Bruxelles insieme ad altri Parchi italiani e aree protette che hanno ottenuto o confermato quest'anno la CETS, e che hanno svolto un processo partecipativo con gli operatori turistici del loro territorio all'insegna dello sviluppo sostenibile.

Nella stategia del quinquennio 2019 - 2023 del percorso CETS, che il Parco Nazionale ha inserito nel piano d'azione della Riserva della Biosfera UNESCO, gli obiettivi sono: estendere la CETS (ora relativa solo al Parco Nazionale) al territorio di tutta la MaB; implementare la Fase 2 della Carta; migliorare la gestione di un turismo nelle aree protette in modo tale che sia sostenibile sia ambientalmente che economicamente; creare un modello innovativo per il monitoraggio e la gestione sostenibile dei flussi turistici soprattutto nelle aree ambientalmente sensibili.

In merito a questo ultimo obiettivo, il Parco Nazionale ha creato un link anche con il progetto INTERREG CEETO che tratta degli strumenti di monitoraggio per il turismo sostenibile. CEETO coinvolge diversi partner tra i quali la Regione Emilia-Romagna e alcune Riserve della Biosfera UNESCO europee in Austria, Germania, Ungheria, Slovenia. Tra gli obiettivi del progetto, il confrontano sulle buone pratiche per la gestione del turismo nelle aree protette. In questo ambito il Parco Nazionale sta realizzando il monitoraggio dei flussi turistici e azioni mirate sulla Pietra di Bismantova (RE) e alla piana di Lagdei(PR).

La cerimonia, alle ore 14.30 di lunedì 2 dicembre disponibile sul canale YouTube di Europarc

Condividi su
CETS: il Parco Appennino Tosco Emiliano tra i premiati in Europa
CETS: il Parco Appennino Tosco Emiliano tra i premiati in Europa
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr