AmbientiamoCi: Scuola, Parco Nazionale, territorio e Global Goal

Primo appuntamento a Lesignano de’ Bagni con Tiziano Fratus

( Sassalbo, 05 Novembre 19 )

La rete di Scuole del territorio parmense, costituitasi nell'ambito di un progetto TRIENNALE finanziato dalla fondazione Cariparma, riflette su cambiamenti climatici e biodiversità.

Un occasione di confronto con il territorio, in collaborazione con il Parco Nazionale dell'Appennino tosco emiliano e la Riserva di Biosfera Unesco Appennino tosco emiliano. 

Primo appuntamento, aperto a tutta la cittadinanza si terrà mercoledì 6 novembre a Lesignano de' Bagni, nella Sala Civica dalle 20.30 con Tiziano Fratus, scrittore, poeta e cercatore d'alberi.

"AmbientiamoCi" è questo il titolo del progetto che l'Istituto comprensivo di Neviano degli Arduini e Lesignano de' Bagni hanno messo in campo in rete con altre 6 Istituzioni scolastiche della Provincia di Parma, in collaborazione con il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, le Amministrazioni Comunali, le Associazioni del territorio. Progetto realizzato con il sostegno economico della Fondazione Cariparma.

Gli obiettivi di "AmbientiamoCi" sono: coinvolgere i bambini e i ragazzi – dai 3 ai 13 anni – nell'acquisizione di conoscenze e competenze necessarie a promuovere lo sviluppo sostenibile e migliorare il radicamento della Scuola sul territorio. II tema dominante del progetto sono i cambiamenti climatici e la biodiversità, cioè due degli obiettivi di sviluppo sostenibile indicati dalle Nazioni Unite (Global Goal 13 "CLIMATE ACTION" e 15 "LIFE ON LAND").

"Abbiamo pensato – spiega Enrico Calzolari, Dirigente Scolastico – di aprire in orario extra scolastico la Scuola al territorio nel vero senso della parola. Da questo mese di novembre a maggio lavoreremo con circa 300 alunni, svolgendo lezioni, incontri con esperti, laboratori ed esperienze in outdoor. Gli alunni e le loro famiglie, inoltre, parteciperanno a 7 serate, una al mese, durante le quali la scuola sarà aperta per altrettante iniziative. La prima, questo mercoledì 6 novembre, vedrà l'intervento di un ospite d'eccezione, Tiziano Fratus autore di poesia, narrativa, saggistica e fotografia, che presenterà la conferenza dal titolo "Parlamento delle radici e delle stagioni".

"AmbientiamoCi" prevede momenti di formazione per insegnanti sulle tematiche della sostenibilità in collaborazione con il Parco Nazionale dell'Appennino, nonché il coinvolgimento di associazioni di categoria, gli operatori locali e l'Università di Parma, Dipartimento di Scienze Ambientali.

Diverse le azioni previste: atelier narrativi, riflessioni sul cambiamento climatico (quaderni del clima), attività outdoor e visite al territorio e diffusione delle conoscenze  da parte degli alunni alla cittadinanza.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1 PagoPA
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr