"Dalle radici alle foglie: dialoghi sulla salvezza del Pianeta". La Scuola nel Parco torna con il seminario residenziale

Il 13 e 14 settembre, oltre 120 insegnanti si confronteranno in Garfagnana presso la Fortezza di Mont'Alfonso a Castelnuovo (LU)

( Sassalbo, 11 Settembre 19 )

La dodicesima edizione de 'La Scuola nel Parco' organizzata dal Parco Nazionale - Riserva di Biosfera MAB Appennino tosco-emiliano, dall'Assessorato alla Cultura del comune di Castelnovo ne' Monti e dal Comune di Castelnuovo di Garfagnana, con il patrocinio della Provincia di Lucca, si svolgerà questo fine settimana, il 13 e 14 settembre a Castelnuovo di Garfagnana (LU), presso la fortezza di Mont'Alfonso (www.montalfonso.it).

La due giorni si rivolge principalmente a docenti, dirigenti scolastici delle scuole statali di ogni ordine e grado dei 34 comuni della Riserva MAB UNESCO Appennino tosco- emiliano (province di Lucca, Massa Carrara, Reggio Emilia, Parma e Modena) e a tutta la rete di Scuole che partecipa alle iniziative organizzate dal Parco Nazionale. Per questo sono state invitati anche gli Istituti scolastici dei 24 Comuni candidati all'allargamento della Riserva MAB.

Il seminario è un incubatore di orientamento durante il quale vengono discusse e condivise le proposte didattiche da mettere in atto nel nuovo anno scolastico. Gli insegnati, in questo contesto, hanno la possibilità di approfondire diverse tematiche, grazie al contributo di esperiti selezionati dal Parco Nazionale e dalla rete di docenti che collaborano all'organizzazione dei workshop. Inoltre possono creare percorsi condivisi di progettazione e gestione autonoma, che mettano insieme la proposta formativi e didattici nella maggioranza delle scuole pubbliche dell'area MAB UNESCO Appennino tosco-emiliano" (Appennino reggiano, parmense, modenese, Lunigiana e Garfagnana).

I temi sono quelli dell'educazione alla sostenibilità, ecologia dell'ambiente, del paesaggio, della natura, della storia, dell'economia dei luoghi e del valore della relazione tra uomo e natura oggi e nel tempo. Questi temi vengono declinati tenero conto dei contenuti attinenti i territori d'Appennino e la sostenibilità, il Parco Nazionale e la Riserva di Biosfera Unesco. I Millennium Goals entrano così nella vita didattica quotidiana di ciascuna scuola, unitamente a contenuti più specificamente di tipo didattico, pedagogico e culturale.

Il progetto è inserito e cofinanziato nell'ambito del programma Strategia Nazionale Aree Interne: La Montagna del Latte - Appennino Reggiano, programma Laboratorio Appennino e dal Parco Nazionale dell'Appennino tosco emiliano.

"L'emergenza ambientale planetaria non accetta più rinvio - dice Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale dell'Appennino tosco emiliano - e ognuno, persona o ente pubblico, ha il dovere di individuare una "propria Amazzonia" per cui impegnarsi. I boschi e le scuole sono la nostra principale risorsa e la frontiera del nostro impegno. Il seminario intreccia approccio didattico, territorio d'Appennino e tematiche planetarie. Per noi, ogni anno, La Scuola nel Parco, è un'impegno che si rinnova e sono sicuro che anche questa 12esima edizione sarà un successo".

"Questa edizione del seminario - spiega Emanuele Ferrari, vicesindaco di Castelnovo ne' Monti - fa un altro passo importante per la solidità della rete di scuole del Parco Nazionale e dell'area MaB UNESCO. Lo fa in senso orizzontale, allargando invito e partecipazione alle altre scuole dei Comuni che si candidano a entrare nella Biosfera dell'Appennino tosco-emiliano, rinnovando in questo modo il senso di un dialogo preziosi che sa oltrepassare i propri confini, spostando lo sguardo un passo aldilà. Lo fa anche in senso verticale, nella profondità del tema scelto che va al cuore stesso della sostenibilità: la salvezza del pianeta che nasce e parte dalla sua risorsa più fondamentale, ma anche fragile; il rispetto delle piante e degli alberi, compresi appunto tra radici e foglie, che nel seminario diventa sorgente e metafora attiva nella costruzione dei saperi, dei loro legami, dei sentieri da percorrere sul territorio, docenti e studenti gli uni al fianco degli altri, sempre in dialogo."

Allegati
Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr