Scuola del Paesaggio del Parmigiano Reggiano di Montagna, anteprima della 53^ Fiera

Mercoledì 31 luglio, al castello di Sarzano e a Cortogno

( Sassalbo, 30 Luglio 19 )

In anteprima della Fiera di Casina, mercoledì 31 luglio ritorna la Scuola del Paesaggio del Parmigiano Reggiano di Montagna con una giornata di studio e condivisione pubblica. La "Scuola del Paesaggio del Parmigiano Reggiano di Montagna" è un progetto compreso nell'Action Plan della Riserva Mab Appennino e sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna. L'idea è nata da una riflessione plurale sulla necessità di comprendere la complessità del territorio appenninico e rilanciare le sue potenzialità sociali ed economiche all'insegna della sostenibilità.

Fra il castello di Sarzano e la frazione di Cortogno, si realizza una giornata speciale. Alle 16,30 al castello di Sarzano, in sala Maria Del Rio, si discute il primo documento della Scuola, il cosiddetto "manifesto". Dopo il saluto del sindaco Stefano Costi, Grazia Filippi, assessore a cultura scuola e sport, presenterà la Scuola di paesaggio; di seguito il professor Giampiero Lupatelli, presidente dell'Archivio Osvaldo Piacentini, introdurrà il testo del manifesto. La discussione si svilupperà in tre focus group rispettivamente dedicati a "pianificazione del territorio", "educazione e divulgazione", "produzione e promozione del paesaggio". Concluderà i lavori l'assessore regionale all'agricoltura Simona Caselli.

Grazia Filippi dichiara: "il Manifesto della Scuola vuole essere un documento ideale e programmatico che ispiri le attività che sono e saranno realizzate nell'ambito pluridisciplinare della Scuola. Partendo dalla prima stesura, che presenteremo il 31 luglio, è attesa e invocata una discussione pubblica che elabori un testo condiviso. Speriamo di proporlo alla firma non solo dei soggetti titolari di questa iniziativa, ma di ogni ente, organismo ed anche singolo cittadino che vi si riconosca e faccia proprio il compito di prendersi cura, attraverso l'azione comune, di questo paesaggio unico e prezioso".

La giornata proseguirà a Cortogno, presso la nuovissima sede del Caseificio S.Giorgio, con un'immersione nel paesaggio fra le suggestioni del gusto e della parola. Alle 19,30 è prevista una degustazione a tema, e alle 21 "Cheese", un'originale narrazione teatrale di e con Laura Pazzaglia.

La Scuola del Paesaggio del Parmigiano Reggiano di Montagna è un progetto sviluppato dal Comune di Casina e dal Parco nazionale Appennino tosco-emiliano insieme ai comuni di Carpineti, Neviano degli Arduini e Frassinoro, i Parchi dell'Emilia centrale e occidentale, la Biblioteca Archivio Emilio Sereni (Istituto Cervi) e l'Archivio Osvaldo Piacentini; è sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna e dal Consorzio Parmigiano Reggiano, main sponsor Iren. Si tratta di una cornice di iniziative di varia natura, dal tecnico-scientifico all'artistico, dallo scolastico al divulgativo, che si offrono alla pluralità di quanti abitano questa parte d'Appennino o lo frequentano per qualsiasi motivo.

Ogni paesaggio si caratterizza in termini sia di godibilità estetica che di compatibilità ecologica, ma anche di valori economici. Il paesaggio agrario del Parmigiano Reggiano di montagna è il prodotto di una filiera orientata alla qualità che coniuga responsabilmente la conservazione delle tradizioni produttive e la capacità di adattamento resiliente alla evoluzione del quadro economico. La Scuola si propone di rendere più consapevole chi lo abita o ne cura le sorti, dai vari operatori sul territorio al mondo della formazione scolastica e professionale, dalla governance politico-territoriale agli organismi associativi, fino ai singoli cittadini.

Mercoledì 31 luglio 2019
Castello di Sarzano, Casina (RE)
ore 16.30 INCONTRO DI STUDIO
presentazione del Manifesto della Scuola
Caseificio S.Giorgio, Cortogno (Casina)
ore 19.30 DEGUSTAZIONE A TEMA
ore 21.00 CHEESE
di e con LAURA PAZZAGLIA
narrazione teatrale per paesaggio di collina

Scarica il Pieghevole (PDF - 4Mb)

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr