BANDO ATTUATIVO DELLA SOTTOMISURA 6 -Ente proponente Gal Lunigiana

“Sviluppo delle imprese agricole e delle imprese” Sottomisura 6.4. Creazione e sviluppo di attività extra agricole nelle aree rurali. Operazione 6.4.5 Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività turistiche.”

( Sassalbo, 31 Agosto 18 )

Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020 Strategia integrata di sviluppo locale approvata con DGRT 1243/2016 ,  Bando attuativo della Misura 6 "Sviluppo delle imprese agricole e delle imprese" Sottomisura 6.4. Creazione e sviluppo di attività extra agricole nelle aree rurali. Operazione 6.4.5 Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività turistiche." - Modifica all'art.2 punto2.1 e Proroga al  Bando approvato dal Consi­glio di Amministrazione del GAL Consorzio Lunigia­na Bando approvato dal Consiglio di Amministrazione del GAL Consorzio Lunigiana n. 7 del 30/08/2018 , n. 6 del 20/12/2017, n. 2 del 23/02/2018, n. 4 del 05/06/2018 e n. 5 del 27/06/2018.

Si comunica che il CdA del GAL Consorzio Lunigiana nella seduta n. 7 del 30/08/2018 ha rilevato che nel testo di bando pubblicato per mero errore materiale non era stato riportato tra le tipologie di interventi previsti quanto previsto nell'art. 44 della Legge regionale n. 86 /2016. 

Pertanto il testo del bando all'art.2 Requisiti di ammissibilità punto 2.1 Richiedenti/Beneficiari viene modificato nel seguente modo a seguito:

2 Requisiti di ammissibilità

2.1  Richiedenti/Beneficiari

Microimprese e piccole imprese (ai sensi della raccomandazione UE n. 361/2003), anche di nuova costituzione, che esercitano le attività previste dal Testo unico della Legge Regione Toscana del Turismo n. 86 del 20.12.2016 e smi.

Interventi nei settori previsti dal bando

Investimenti all'interno dei beni aziendali del comparto del turismo previste dall'art. 17 comma 1 L.R. n. 86/2016, rientranti tra le strutture ricettive gestite per la produzione e offerta al pubblico di servizi per l'ospitalità quali:

Alberghi;

Residenze turistiche-alberghiere;

Alberghi diffusi;

Condhotel;

Campeggi;

Villaggi turistici;

Camping-village;

Marina resort;

Aree di sosta;

Parchi di vacanza.

e dell' art. 44 della L.R. n. 86/2016 quali:

a) le strutture ricettive extra- alberghiere per l'ospitalità collettiva:

1) case per ferie;

2) ostelli; (43)

3) rifugi escursionistici;

4) rifugi alpini;

5) bivacchi fissi.

b) le strutture ricettive extra- alberghiere con le caratteristiche della civile-abitazione:

1) esercizi di affittacamere ;

2) bed and breakfast ;

3) case e appartamenti per vacanze;

4) residenze d'epoca.

c) i residence;

d) le locazioni turistiche.

Possono presentare domanda le imprese che esercitano un'attività prevalente rientrante nei Codici ATECO ISTAT 2007 di cui alla delibera di Giunta regionale n. 643/2014. In particolare:

I – Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione;

Collegamento con altre normative

  • Reg. (UE) n. 1407/2013 relativo all'applicazione degli articoli 107e 108 del trattato sul funzionamento dell'Unione Europea agli aiuti "de minimis"
  • Testo unico della Legge Regione Toscana del Turismo n. 86 del 20.12.2016 e smi..

Il CdA del GAL Consorzio Lunigiana dispone altresì che le domande presentate sino ad oggi sono valide e si prorogano i termini per la presentazione delle domande di aiuto con nuova scadenza al 12/10/2018 h. 13:00.

Al fine di garantire la piena e totale conoscibilità del bando , si rimette in pubblicazione la stesura integrale del bando attuativo della Operazione  6.4.5 "Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività turistiche".

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr