Fausto Giovanelli nel nuovo consiglio direttivo di FederParchi

( 02 Febbraio 09 )

Il Sesto Congresso nazionale della Federparchi, svoltosi il 30 e 31 gennaio scorso a Roma, si è concluso con la nomina del Consiglio Direttivo rinnovato con dodici nuovi ingressi su venticinque componenti.

Ci si aspetta quindi un consistente cambiamento grazie al'impulso soprattutto dei neo eletti del Consiglio tra cui Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale dell'Appennino tosco-emiliano che ha ribadito l'importanza per le singole aree protette di costruire una rete di collaborazioni nel trasferimento delle buone pratiche.
Oltre a Giovanelli i membri del Consiglio, che si riunirà nei prossimi giorni per la nomina del presidente e della giunta esecutiva, sono: Lucia Ambrogi (Wwf), Mariella De Paoli (Parco regionale Orsiera Rocciavrè), Attilio Dadda (Parco regionale Adda Sud), Guido De Zordo (Parco nazionale delle Dolomiti Bellunesi), Amedeo Fadda (Ente Romanatura), Ettore Foti (Parco regionale dell'Etna), Dario Franchello (Parco regionale del Beigua), Giandiego Gatta (Parco nazionale del Gargano), Franco Bonanini (Parco nazionale delle Cinque Terre), Fabrizio Giuliani (Parco regionale Gola della Rossa e Frasassi), Gianfranco Giuliante (Parco nazionale della Majella), Antonio Nicoletti (Legambiente), Domenico Pappaterra (Parco nazionale del Pollino), Paolo Piacentini (Parco regionale dei Monti Lucretili), Giovanni Picco (Parco nazionale del Gran Paradiso), Valter Raschetti (Parco regionale delle Orobie Valtellinesi), Sebastiano Romano (Area Marina del Plemmirio), Luigi Sacchini (Parco nazionale delle Foreste Casentinesi), Giampiero Sammuri (Parco regionale della Maremma), Salvatore Sanna (Area Marina di Capo Carbonara), Anna Savarese (Parco regionale dei Monti Lattari), Guido Tampieri (Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola), Amilcare Troiano (Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano), Antonello Zulberti (Parco naturale dell'Adamello Brenta).

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr