Oltre 100 studenti alla scoperta dell'Appennino Parmense

Neve natura arriva da oggi anche nel cuore dell’Appennino parmense

( Sassalbo, 13 Febbraio 18 )

Sono oltre 100 i ragazzi dell'istituto d'Istruzione superiore Russel di Guastalla di diversi indirizzi di studio: liceo scientifico, linguistico e ITI che si daranno il cambio per una lunga staffetta nel corso di tutta la settimana fino a sabato.

Una full immersion nella natura l'esperienza programmata con i docenti del Russel, alla scoperta della neve e del paesaggio invernale. Non mancheranno approfondimenti scientifici sui temi della biodiversità, della fauna selvatica che popola il Parco Nazionale e delle foreste. SI parlerà di cartografia e meteo, fornendo utili nozioni su come muoversi in sicurezza in ambiente innevato con i tecnici del soccorso alpino, riflessioni sul cambiamento climatico nel mondo e in particolare nei laboratori di osservazione del clima come la nostra riserva di biosfera, osservazioni del cielo stellato e lunghe ciaspolate tra i pendii innevati del Monte Tavola e alla scoperta degli splendidi laghi che punteggiano tutto il versante parmense del Parco Nazionale.

"Neve natura è ormai un'esperienza collaudata per i docenti e gli studenti dell'istituto Russel  - afferma Sabrina Andreani, docente di scienze motorie – questa è la settima edizione alla quale partecipiamo con numerose classi. Il progetto ci ha convinto sin dall'inizio offrendoci l'opportunità di fare esperienze sportive culturali e umane di grande valore. Neve Natura ci ha consentito di affezionarci e di avvicinarci alle nostre montagne, all'Appennino ponendoci a contatto diretto con la natura, scoprendo le potenzialità di ciascuno dei nostri ragazzi, messi alla prova dall'attività fisica e dalla convivenza in rifugio nelle 24 ore".

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr