Lutto per la scomparsa del Maestro Gualtiero Marchesi

( Sassalbo, 27 Dicembre 17 )

Si è spento a 87 anni nella sua casa di Milano Gualtiero Marchesi, la figura più importante della scena gastronomica italiana e rettorato di Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana. Il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano si unisce al cordoglio per la scomparsa di un Maestro che ha insegnato a tutti come la cucina non sia non solo l'espressione di grandi cuochi, ma anche la somma di cultura, arte, tradizioni e innovazione.

Dalla condivisione di questa filosofia è nata la collaborazione tra ALMA e il Parco Nazionale nell'organizzazione della rassegna 'Appennino Gastronomico – Menu a Km Zero' che quest'anno ha ampliato la sua base di partecipazione diventando "UPVIVIUM – Biosfera gastronomica a Km 0" organizzato dalle tre Riserve della Biosfera UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano, del Delta Po e delle Alpi Ledrensi e Judicaria.

Il Maestro Marchesi è stato capace di esaltare la Cucina del nostro Paese sempre con grande rispetto, valorizzando la più importante 'materia prima': i giovani. Alle nuove generazioni di chef, pasticceri ed esperti di enologia ha dedicato gran parte delle sue energie. Con entusiasmo ha aperto la sua Scuola ai cuochi dell'Appennino e delle Riserva della Biosfera, riconoscendo ai nostri ristoratori un ruolo di primaria importanza perché tengono in vita la montagna e perché contribuiscono alla salvaguardia di radicate tradizioni enogastronomiche, le stesse che fanno grande la Cucina Italiana nel mondo.  

"Marchesi con la sua ALMA ci ha aiutato a riconoscere, far crescere e mettere in valore il saper fare dei ristoratori dell'Appennino - afferma il presidente del Parco Nazionale Fausto Giovanelli -  Anni di collaborazione e decine di operatori nostrani coinvolti nella partnership tra la manifestazione Appennino Gastronomico -  Menu Km 0  e ALMA. Il Parco Nazionale e l'Appennino si uniscono all'unanime grazie dell'Italia migliore al Maestro e amico Gualtiero Marchesi".

Così, il Parco Nazionale si unisce al lutto dei suoi allievi che sui Social lo ricordano così: "L'esempio è la più alta forma di insegnamento: questo è ciò che ci hai sempre trasmesso. Grazie Maestro!". 

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr