Le E-Bike del Parco Nazionale al Comune di Ventasso e a Civago.

( Sassalbo, 27 Ottobre 17 )

Il Parco Nazionale ha distribuito le prime biciclette a pedalata assistita da noleggiare ai turisti e al pubblico nelle zone delle stazioni sciistiche e del crinale. Con la consegna ai gestori privati di  Cerreto Laghi, Ligonchio, Vallisnera e Civago prende concretamente il via uno degli obiettivi del progetto Parco Nazionale, Area MAB, Aree Interne, finanziato col Por-Fesr Emilia Romagna.

Il servizio sarà disponibile a Cerreto Laghi presso il Park Hotel, che gestisce anche gli impianti, a Civago presso l'Albergo Val Dolo, a Vallisnera/Ventasso presso il caffè 1207, a Ligonchio presso il rifugio Rio Re. Tutte queste strutture sono state individuate grazie a una selezione pubblica a cui hanno partecipato con successo.

"È un punto di partenza e di innovazione del nostro modello turistico – spiega il presidente del Parco Nazionale Fausto Giovanelli - Le E-bikes oggi - ancor più che le ciaspole qualche anno fa - sono lo strumento e il traino di nuove emozioni, esperienze e forme di visita ed esplorazione di territori come il nostro in tutte le stagioni . Ci auguriamo che il via a questo progetto faccia da battistrada e guida agli operatori e accresca l'attrattivitá dell'Appennino e rafforzi la sua competitività fondata sui turismi dell'ambiente della natura e del benessere."

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr