Scambi tra Scuole della MaB UNESCO

Le trame si stringono

( Sassalbo, 12 Maggio 17 )

La fine dell'anno scolastico si avvicina e nelle Scuole dell'Area MaB UNESCO dell'Appennino tosco-emiliano inizia un periodo di intensa attività di scambi e confronti su percorsi comuni. Gli Istituti dei due versanti del Parco Nazionale, che durante l'anno hanno svolto attività complementari e progetti formativi paralleli, si ritrovano. Queste attività rappresentano una sorta di 'chiusura del cerchio'. I progetti, infatti, sono nati, nella maggioranza dei casi,  durante il seminario residenziale 'Trame:  la grammatica degli scambi tra locale e globale' che il Parco Nazionale, il Comune di Castelnovo ne' Monti, il Gruppo di lavoro La Scuole nel Parco, hanno organizzano a settembre nel Comune di Lesignano Bagni (PR). L'iniziativa realizzata nell'ambito 'La Scuola nel Parco', che ogni anno l'Ente propone, vede protagonisti Dirigenti scolastici e gli Insegnanti di tutti gli ordini di scuola dei territori  della Riserva MAB UNESCO Appennino Tosco Emiliano che insieme progettano attività didattiche e piani formativi. Il mese di maggio è dedicato allo studio approfondito delle eccellenze del territorio della Riserva di Biosfera UNESCO, alla comprensione dei valori identitari che accomunano i percorsi formativi degli studenti e alla 'restituzione' e condivisione con le comunità locali di questi progetti.

Il primo di questi appuntamenti si è svolto a Camporgiano dove la classe seconda media ha incontrato gli studenti della prima superiore turistico dell'Istituto 'Neleson Mandaela' di Castelnovo ne' Monti. Lo scambio è stato seguito dalla professoressa Lucia Giovanetti dell'Istituto Comprensivo di Camporgiano e dal professor Fabrizio Frignani dell'Istituto 'Mandela', che collabora attivamente con il gruppo ambiente 'La Scuola nel Parco'.

"I ragazzi del Turistico 'Mandela' – spiega Frignani – svolgono molte attività nel territorio, grazie anche alla collaborazione del Parco Nazionale. Questa classe ha iniziato l'anno scolastico con un soggiorno di tre giorni in Lunigiana, nel Centro visita del Parco ad Apella. Ora stiamo svolgendo un proficuo scambio con la Garfagnana. Questa settimana abbiamo visitato Camporgaiano, dove i ragazzini di seconda media hanno svolto egregiamente il ruolo di guide. L'iniziativa rientra nell'attività di apprendimento annuale dedicata a Matilde di Canossa e i suoi feudi che si estendevano da Mantova alla Garfagnana. Il 30 maggio torneremo a Camporgiano insieme alla seconda turistico e la professoressa Isabella Caravani, coordinatrice d'indirizzo" per completare lo scambio tra scuole".       

Condividi su
Scambi tra Scuole della MaB UNESCO
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr