( Sassalbo, 20 Novembre 16 )

Il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano ha ospitato a Sassalbo qualche giorno fa una nutrita platea di operatori turistici della Lunigiana, della Garfagnana e dell'Emilia. È stato un confronto a tutto campo sul turismo nella Riserva di Biosfera UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano e in particolare sulle ricadute che il riconoscimento internazionale può avere sul territorio. 

Il Parco Nazionale ha riproposto i temi affrontati e le idee maturate durante il Workshop internazionale che si è svolto a fine agosto a Torrechiara: branding, turismo sostenibile e prodotti di qualità. You're Biosphere Reserve

L'invito a partecipare è stato raccolto da una cinquantina di operatori che hanno animato il dibattito sulle priorità da affrontare. Le parole chiave emerse sono esemplari del valore identitario che il percorso di candidatura ha saputo evidenziare: 'la Riserva di Biosfera sei TU', 'e prendiamoci cura-avere cura dell'Appennino' (You'reBiosphere Reserve, Take Care Appennino) sono i concetti da cui partire per la costruzione di una strategia nell'ambito della quale condividere conoscenze e azioni. 

Primo passo concreto sarà l'organizzazione di quattro educational dove gli operatori si impegnano a far conoscere agli altri "colleghi" il proprio territorio. In questo modo chi vive in una delle quattro diverse aree della Riserva MaB (Lunigiana, Garfagnana,  Appennino Reggiano e Appennino Parmense) potrà essere un testimonial attivo del suo territorio e a sua volta scopritore attento della delle altre zone che compongono la MaB UNESCO. 

Quello che gli operatori si aspettano è una ricaduta, una maggiore visibilità, sia da parte dei potenziali visitatori, sia da parte delle istituzioni, chiamate ad investire sulle aree interne e di montagna.

"Il branding -cioè l'identificare e comunicare il valore aggiunto che il riconoscimento Unesco può portare al territorio e alle sue attività – afferma il presidente del Parco Nazionale, Giovanelli - non è mettere un'etichetta aggiuntiva su quel che c'è, ma far crescere la conoscenza, la cultura e l'affezione: è un'azione contestualmente rivolta agli abitanti e ai turisti. Consiste nel mette in valore tutte le qualità e le eccellenze della nostra Riserva di Biosfera: gli equilibri, l'ambiente, il paesaggio, la cultura, la storia, l'agricoltura, il turismo, l'economia e il lavoro. Take Care Appennino vuol dire coinvolgere la popolazione, i giovani, i residenti, partendo dalla conoscenza delle tante eccellenze e dei protagonisti. In questo consiste il valore degli educational che verranno organizzati: vivere e far vivere in profondità il territorio, in più dimensioni, quella del genius loci di ciascuno e quella del valore d'insieme; condividere la conoscenza di questo ricchissimo caleidoscopio della storia e della natura per offrire al turista proposte esperienziali autentiche e vissute. E' chiaro che per comunicare certi valori ed emozioni bisogna viverli e sentirli in prima persona. Solo così, per l'Appennino, coincideranno 'brand indenty and brand imagine'."

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr