Taponecco ha festeggiato i sui cittadini affettivi

( Sassalbo, 20 Agosto 16 )

Nel antico borgo di Taponecco, nel Comune di Licciana Nardi, durante la Festa Paesana di sabato 20 agosto, il sindaco Enzo Manenti e lo staff del progetto Parco nel Mondo del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano,  in collaborazione con la Proloco "Giuseppe Malaspina" di Licciana Nardi, hanno conferito le nuove "Cittadinanze affettive" a compaesani emigrati o loro discendenti che in estate si ritrovano in Appennino attratti dal costante richiamo della terra di origine. Tra questi anche persone speciali che pur non potendo "vantare" origini locali hanno dato moltissimo al territorio. Dopo la cerimonia si è svolta la proiezione dei filmati e documentari audiovisivi sull'Appennino e il progetto "ParcoAppennino nel Mondo", che sintetizza e racchiude incontri, esperienze, iniziative e prospettive di sviluppo in otto anni di attività sul territorio del Parco Nazionale e presso le numerose comunità di emigrati all'estero.

 

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr