SAPORI 2016: vetrina di eccellenze della Riserva MaB UNESCO

A Fivizzano dal 2 al 5 giugno

( Sassalbo, 29 Maggio 16 )

La mostra mercato dei prodotti tipici della Provincia di Massa Carrara nella sua quindicesima edizione diventa vetrina delle eccellenze gastronomiche della riserva MaB UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano. A Fivizzano dal 2 al 5 giugno.

"SAPORI è un progetto concreto - spiega il sindaco di Fivizzano, Paolo Grassi - che ha posto in primo piano, da sempre, l'importanza del cibo e della cultura, diventando un appuntamento consolidato con il meglio della tradizione enogastronomica e dei prodotti tipici locali della nostra provincia. Una mostra mercato che abbiamo visto crescere anno dopo anno, e che è un vanto per tutta la popolazione e non solo. Quest'anno la manifestazione si presenta in una dimensione nuova. Con grande soddisfazione, infatti, l'Appennino Tosco Emiliano è entrato a pieno titolo nelle Riserve 'Uomo e Biosfera' dell'UNESCO. Proprio per celebrare questo riconoscimento, SAPORI offre il centro storico del borgo di Fivizzano come vetrina di prodotti dell'area MaB, suddivisi tra Dop e Igp. In questo modo la tradizionale manifestazione lunigianese diventa crocevia di gusto, arte, storia e cibi prelibati; un percorso che unisce alla bellezza delle immagini il risveglio dei sensi, tra Toscana, Emilia e Liguria".

All'inaugurazione di SAPORI 2016, che si svolgerà giovedì 2 giugno alle ore 11 parteciperà, tra gli altri, il presidente del Parco Nazionale Fausto Giovanelli.

"Far parte della riserva MaB UNESCO è, al tempo stesso, una meravigliosa responsabilità e uno stimolo - afferma Giovanelli - Il grande valore che tutto il mondo ci riconosce è sotto i nostro occhi e noi abbiamo il dovere di preservare questo tesoro nel migliore dei modi. Il rapporto tra Uomo e Ambiente, uno sviluppo sostenibile e attento a tutelare le biodiversità, sono simboli di lungimiranza sociale, indispensabili anche per le generazioni future. La nomina, arrivata a giugno dello scorso anno, sigilla così definitivamente l'intreccio tra natura, cultura, ambiente e storia del territorio".

Oltre agli stand e alla eccellenze gastronomiche dell'area MaB UNESCO, SAPORI 2016  presenta un ricco calendario di eventi, appuntamenti, convegni e folklore.

Sabato 4 giugno 2016 dalle ore 10.30, presso il giardino dell'ex convento degli Agostiniani si svolgerà il dibattito su 'Il significato delle produzioni tipiche ed enogastronomiche all'interno delle Riserve della Biosfera Unesco'. Un appuntamento importante, organizzato dal Parco Nazionale in collaborazione con il Comune di Fivizzano. Interverranno, tre gli altri: il sindaco Paolo Grassi; Mario Giannarelli, collaboratore del Parco Nazionale che farà una breve presentazione del panorama dei prodotti tradizionali della Riserva della Biosfera dell'Appennino Tosco Emiliano; Tiziana Primori, amministratore delegato di Eataly World Bologna, la società che gestirà Fico, la Fabbrica Italiana Contadina, che spiegherà l'importanza e le potenzialità dei prodotti di nicchia; Rolando Paganini, Chef e docente Istituto Alberghiero di Bagnone, presenterà un decalogo della torta d'erbi di Lunigiana; Claudia Scortegagna, apicultrice della Lunigiana, spiegherà perché fare miele in Lunigiana e perché il miele DOP della Lunigiana è uno dei migliori in Italia; Marino Fiasella, presidente nazionale associazione "Ambientevivo", parlerà dell'importanza dell'ecosostenibilità del tipico che è pilastro della Riserva della Biosfera; Nicola Perullo, professore di Estetica all'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo racconterà il valore del prodotto tipico come cristallizzazione di processi storici, geografici e sociali. Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale conclude l'iniziativa. Modera Andrea Grignaffini, enogastronomo e docente di Alma.

A SAPORI 2016 non mancherà, come in ogni edizione, uno dei protagonisti assoluti, il Gruppo Storico di Fivizzano composto 90 elementi di età compresa tra i 5 e i 50 anni, suddivisi tra sbandieratori, tamburini, dame, flauti e chiarine.

Allegati
Condividi su
Locandina del convegno
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr