Behind food Sustainability – Cibo e Ambiente

La mostra UNESCO a Lucca presso il Polo scolastico Fermi-Giorgi

( Sassalbo, 20 Gennaio 16 )

Il percorso di partecipazione e condivisione dei valori della Riserva MaB UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano continua con sempre maggior convinzione. Ad essere protagonisti in questo caso gli studenti della Garfagnana che, grazie alla collaborazione con il Provveditorato agli Studi, avranno la possibilità di svolgere il precorso culturale offerto dalla mostra  'Behind food Sustainability – Il Cibo e L'Ambiente'.

L'inaugurazione della mostra UNESCO si svolgerà lunedì 25 gennaio ore 10.00  presso il Polo Scientifico Tecnico e Professionale "E.Fermi - G. Giorgi" dove resterà in esposizione fino al 9 febbraio. Alla cerimonia inaugurale interverranno: il prof. Massimo Fontanelli, Dirigente Scolastico del Polo "E.Fermi - G. Giorgi", Fausto Giovanelli, presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, e Pier Romano Mariani, sindaco di San Romano in Garfagnana.

'Behind food Sustainability – Il Cibo e L'Ambient', realizzata dall'UNESCO in occasione di EXPO Milano 2015, offre alcuni esempi concreti di ciò che l'organizzazione internazionale realizza riguardo il rapporto fra uomo, cultura, natura e produzione/consumo di cibo e, più in generale, la salvaguardia del patrimonio culturale e naturale come elemento fondante dello sviluppo sostenibile.

Inoltre, vi è una sezione speciale dedicata all'Appennino Tosco Emiliano che approfondisce alcuni temi specifici: 'Un patrimonio dalla storia, un futuro da costruire L'Appennino Tosco-Emiliano Riserva Mab Unesco'; 'Intreccio di diversità biologiche e culturali. Nell'equilibrio tra uomo e natura il segreto per affrontare i rischi dell'omologazione'; 'Frontiera climatica, terra di passaggio, incanto di paesaggi Tra Europa e Mediterraneo, tra pianura padana e mare, un caleidoscopio della natura'; 'Riserva delle sorgenti', energia per la vita Preservare e gestire l'acqua, risorsa primaria'; 'Coltivare l'Appennino, contribuire ad una sfida globale Dall'adattamento al territorio produzioni di qualità in armonia con l'ambiente'; Coltivare l'Appennino, sviluppare l'economia locale L'agroalimentare presidio del territorio, fattore di identità collettiva e di coesione sociale'; 'Azione e responsabilità condivisa fanno la differenza Pensare al mondo per agire efficacemente sul proprio territorio'

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr