Con IFOA da tutta Europa a Ligonchio e Bismantova

Delegazione internazionale in visita nel Parco Nazionale

( Sassalbo, 28 Ottobre 15 )

Giovedì 29 ottobre  il Parco Nazionale ha ricevuto una delegazione composta da quindici partecipanti provenienti da diversi Paesi della Comunità Europea. L'iniziativa rientra tra le attività di formazione e scambio coordinate dall'Istituto Formazione Operatori Aziendali (IFOA), partner con la Regione Emilia Romagna di un progetto europeo sulle tematiche del turismo sostenibile.

 Il programma della giornata prevedeva l'arrivo dei partecipanti, intorno alle 14.30 a Ligonchio presso al Campo 1 dell'Atelier "Di Onda in Onda" all'interno della sede del Parco Nazionale. Il Campo 1 può essere considerato l'interfaccia dell'Atelier; uno spazio dedicato all'accoglienza, alla ricerca e alla documentazione, dove idee, progetti ed esperienze sono offerti come una risorsa a tutti i visitatori. Qui è stato presentato il progetto che ha portato alla realizzazione dell'Atelier, frutto dalla collaborazione tra il Parco Nazionale, Reggio Children, il Comune di Ligonchio e l'ENEL che ha concesso un'ala della Centrale idroelettrica. Presentato, poi, il progetto 'Energy of natures, Nature of the Energies'. I partecipanti hanno così raggiunto il Campo Base all'interno del Centrale; uno spazio di ricerca e sperimentazione dove viene applicato un approccio scientifico e didattico nato dall'esperienza del pedagogista Loris Malaguzzi e, oggi, sperimentato nel mondo da Reggio Children e dalla Fondazione a lui dedicata.
Terminate le attività all'interno dell'Atelier il gruppo è partito alla volta di Castelnovo ne' Monti dove hanno visito la Latteria Sociale di Casale di Bismatova. Alle 18 presso l'Agriturismo "Il Ginepro" la delegazione ha incontrato il presidente del Parco Nazionale, Fausto Giovanelli, che presentato loro la Riserve MAB UNESCO dell'Appennino Tosco Emiliano, la Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree protette e alcune importanti esperienze di turismo di comunità nell'alto Appennino reggiano. A seguire l'Agriturismo 'Il Ginepro' ha servito una cena a base di prodotti tipici ed eccellenze alimentari del territorio.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr