La Riserva MaB UNESCO si presenta a Lesignano de' Bagni

Aperta fino al 4 novembre la mostra Il Cibo e l'Ambiente

( Sassalbo, 26 Ottobre 15 )

Sarà visitabile tutti i giorni, fino al 4 novembre, dalle 10 alle 16, la mostra "Behind Food Sustainability – Il Cibo e l'Ambiente", allestita  a Lesignano de' Bagni presso la Fattoria 'Rosa dell'Angelo' – Rivolta (PR).

La mostra, realizzata dall'UNESCO in occasione di EXPO Milano 2015, offre un panorama sul rapporto fra uomo, cultura, natura e produzione/consumo di cibo e, più in generale, sulla salvaguardia del patrimonio culturale e naturale come elemento fondante dello sviluppo sostenibile. Inoltre, in una sezione specificatamente realizzata dal Parco Nazionale, viene illustrata Area MaB UNESCO dell'Appannino Tosco Emiliano. I temi che vengono affrontati sono: 'Un patrimonio dalla storia, un futuro da costruire L'Appennino Tosco-Emiliano Riserva Mab Unesco'; 'Intreccio di diversità biologiche e culturali. Nell'equilibrio tra uomo e natura il segreto per affrontare i rischi dell'omologazione'; 'Frontiera climatica, terra di passaggio, incanto di paesaggi Tra Europa e Mediterraneo, tra pianura padana e mare, un caleidoscopio della natura'; 'Riserva delle sorgenti', energia per la vita Preservare e gestire l'acqua, risorsa primaria'; 'Coltivare l'Appennino, contribuire ad una sfida globale Dall'adattamento al territorio produzioni di qualità in armonia con l'ambiente'; Coltivare l'Appennino, sviluppare l'economia locale L'agroalimentare presidio del territorio, fattore di identità collettiva e di coesione sociale'; 'Azione e responsabilità condivisa fanno la differenza Pensare al mondo per agire efficacemente sul proprio territorio'

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr