Fotografia nel Parco Nazionale: le Pievi d’Appennino

Presentazione esiti del bando per giovani artisti

( Sassalbo, 23 Settembre 15 )

Dopo mesi di lavoro i vincitori della prima edizione del bando 'Fotografia nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano' presentano i loro scatti, sabato 26 settembre alle ore 17 al Centro Didattico della Pieve di Sorano a Filattiera (MS). I quattro giovani artisti - Filippo Bardazzi di Prato, Francesca Cirilli di Viareggio, Martina Della Valle di Firenze e Tiziano Rossano Mainieri di Bologna – scelti tra ventotto candidati, hanno realizzato dei progetti fotografici inediti sul tema "Le Pievi dell'Appennino: luoghi e percorsi dello spirito", sotto la guida dei curatori dell'iniziativa Andrea Botto e Daniele De Luigi.

L'obiettivo del progetto è la realizzazione di una produzione fotografica inedita volta a favorire una nuova visione dei luoghi, promuovendo la creatività giovanile.

Alla presentazione di sabato saranno presenti, tra gli altri, Annalisa Folloni, sindaco di Filattiera, Giuseppe Vignali, direttore Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano, Giuseppe Piacentini, CTA Parco Nazionale Appennino Tosco Emiliano, Andrea Botto e Daniele de Luigi, curatori del progetto, Filippo Bardazzi e Tiziano Rossano Mainieri, fotografi.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr