Mostra UNESCO al Castello di Terrarossa

Lunigiana luogo speciale per il legame tra terra e le attività umane

( Sassalbo, 18 Agosto 15 )

Lavori in corso al Castello di Terrarossa, nel Comune di Licciana Nardi (MS), per l'inaugurazione della mostra UNESCO 'Behind Food Sustainability - Il Cibo e l'Ambiente', oggi martedì 18 dalle ore 19, evento che costruisce il primo atto concreto di "attività" dell'area MAB UNESCO in Lunigiana, istituita con il riconoscimento ufficiale a Parigi il 9 giugno scorso.
L'area comprende ben 38 Comuni, tra cui 8 della Lunigiana. Oltre Licciana Nardi, Fivizzano, Bagnone, Comano, Filattiera, Casola, Villafranca e Fosdinovo. La "Riserva dell'Uomo e Biosfera" è 10 volte più ampia del Parco Nazionale che ne è stato il promotore.

"Il Castello di Terrarossa - spiega il presidente del Parco Nazionale, Fausto Giovanelli - ospita la mostra che è il messaggio di UNESCO ad Expo sul cibo e l'ambiente.
Il cibo non è solo merce. E' lavoro, stile di vita, rapporto con l'ambiente, il paesaggio, le stagioni. E' cultura che incrocia il rapporto tra uomo e biosfera. La Lunigiana è sicuramente un territorio caratterizzato dagli usi agricoli millenari, come la coltivazione dell'ulivo e del farro, la cura dei castagneti, le qualità di viti che si vanno riscoprendo. È ed proprio per quello che è stato nel passato, ma soprattutto per le potenzialità ancora inespresse la Lunigiana è un luogo speciale per coltivare il legame tra terra e le attività umane. La mostra invia molti messaggi che hanno anche valenza locale. Uno dei dei più significativi è "Azione e responsabilità condivisa fanno la differenza"
Oggi, martedì 18 agosto alle ore 19.00 si terrà l'inaugurazione ufficiale che vedrà la partecipazione di:
Enzo Manenti - Sindaco di Licciana Nardi, Fausto Giovanelli - Presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, Giovanna Menghini - Prefetto della Provincia di Massa Carrara, e dell'Onorevole Martina Nardi.

 La serata è anche occasione per presentare l'Area MaB dell'Appennino Tosco Emiliano in un clima di festa inframmezzato dalla musica del coro 'Res Musuca' e il concerto di Renzo Ruggieri. La mostra sará visitabile fino al 28 agosto, tutti giorni dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 20.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr