Inaugurata all’Orecchiella la mostra MaB UNESCO

Più di 800 visitatori in due giorni

( Sassalbo, 10 Luglio 15 )

Si è tenuta  lo scorso venerdì,  presso il Centro Visitatori del CFS della Riserva Naturale Statale dell'Orecchiella,  l'inaugurazione della mostra dal titolo "Behind Food Sustainability – Oltre la Sostenibilità Alimentare", in occasione dell'importante riconoscimento ottenuto dall'area dell'Appennino tosco emiliano con l'iscrizione alla rete mondiale delle Riserve Mab Unesco, opportunità  unica ed un' iniziativa di notevole impatto culturale e scientifico. La mostra che rimarrà allestita presso il Centro Visitatori dell'Orecchiella fino al 22 luglio, tratta del tema del rapporto fra territori, comunità e produzione sostenibile del cibo,  illustrato a partire dalle esperienze vissute dalle "Designazioni" UNESCO. L'iniziativa ha visto la partecipazione delle autorità locali, come i Sindaci dei Comuni di San Romano e Villa Collemandina, il Presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco emiliano.

Presenti anche il Comandante del CTA del Corpo Forestale dello Stato, Dr. Giueppe Piacentini e personale del Comando Stazione CTA-CFS di Corfino,   il Comando Provinciale del CFS di Lucca, con un Funzionario e personale del Comando Stazione di Castelnuovo Garfagnana.  Il personale del Posto Fisso CFS Orecchiella ha  presenziato per tutta la durata dell'evento.

In rappresentanza del Capo del Corpo Forestale dello Stato, Ing. Cesare Patrone,  è intervenuto il Comandante Regionale del Corpo Forestale dello Stato per la Toscana Dr. Giuseppe Vadalà, che ha tenuto una breve dissertazione illustrando l'importanza di una efficace collaborazione tra i soggetti che interagiscono, a vario titolo, sui territori  della Garfagnana, dove ricadono le aree protette dell'Orecchiella.  Il Comandante ha molto apprezzato l'esposizione allestita nella sala convegni del CFS Orecchiella ed ha indirizzato parole di stima per il Presidente del Parco e per le autorità locali.

La Responsabile dell'UTB di Lucca del CFS, V.Q.A.F. che gestisce le Riserve dell'Orecchiella, ha portato il proprio saluto dando il benvenuto a tutti gli intervenuti, proponendo per il futuro una sinergia sempre maggiore tra Corpo Forestale,  Parco e Istituzioni, in particolari con i Comuni della Garfagnana. Ha auspicato la costruzione di un cammino e di un ponte virtuale per nuove iniziative insieme al Corpo Forestale, ciascuno con un ruolo definito e interattivo, per la difesa della natura, la tutela dell'ambiente e per un turismo naturalistico consapevole e responsabile, rispettoso delle risorse. L'Orecchiella, patrimonio di tutti, servirà sempre di più a trarre benefici effetti a tutti coloro che verranno in visita. Il Corpo Forestale dello Stato si impegna a mantenere questi ambienti integri e, con le strutture e risorse disponibili, ad offrire occasioni di crescita culturale, scientifica e, in questo caso, interplanetaria: sarà possibile infatti visitare, come ha ben espresso il Presidente del Parco, Fausto Giovanelli, "i siti del mondo in cui equilibrio e stile di vita delle popolazioni si integrano con il cibo e l'alimentazione". Un'occasione per far conoscere l'area MaB-Unesco dell'Appennino Tosco-Emiliano e le sue caratteristiche salienti, di eccellenza e valore universale.

Nel corso della giornata si è promossa una  collaborazione costante, ancora più incisiva,  con il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano, nonché con le amministrazioni locali, per condividere obiettivi ed  esperienze, sia nella educazione ambientale che nella promozione del territorio,  per mantenere e rafforzare  le attività di tutela ambientale, ma anche per dare spazio a nuove iniziative, studi e ricerche nei vari settori istituzionali,  creando una sorta di rete nella quale l'Orecchiella , fulcro ed elemento essenziale  di questo territorio è sempre un punto di riferimento e di incontro.

Dall'incontro sono nate alcune proposte per conoscere ancora di più la mostra "Behind Food Sustainability" ed i temi del Mab UNESCO:  infatti ci sarà in futuro la possibilità di visitare la mostra a Lucca ed a Firenze in date e luoghi ancora da definire.

La mostra sarà visitabile all'Orecchiella fino al 22 luglio con orario 10.00-19.00 (0583/955525-0583/619098)

Sabato 18 e domenica 19 luglio la mostra è stata visitata da moltissime persone: all'Orecchiella infatti sono stati registrati più di 800 visitatori in questi ultimi due giorni.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr