L’Appennino torna alla Spezia

Parchi in Piazza 2015

( Sassalbo, 28 Aprile 15 ) Si rafforza la collaborazione tra il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, quello delle Cinque Terre e la città della Spezia. Dopo il successo della prima edizione, ritorna da venerdì 1 a domenica 3 maggio "Parchi in Piazza", la manifestazione culturale ed enogastronomica che trasformerà La Spezia in una grande vetrina dedicati ai Parchi dell'Area Vasta. Protagonisti, quest'anno infatti, oltre ai due Parchi Nazionali, anche il Parco di Montemarcello Magra, il Parco di Porto Venere e i GAL della Liguria.

Il Golfo dei Poeti è al centro di un territorio unico, un insieme di eccellenze, una straordinaria varietà e qualità di emergenze naturalistiche e paesaggistiche, caratterizzato dalla presenza di molteplici Aree protette, molto diverse tra di loro per tipologia di territorio, ma accumunate da tradizioni e storie che si sono saldate in una fitta rete di scambi. Proprio per valorizzare questo patrimonio è nata l'anno scorso la manifestazione "Parchi in Piazza", ben rappresentata dal brand turistico della Città: La Spezia città nel cuore di un'area vasta di grandissima bellezza, che comprende il Golfo e i Parchi di Mare e d'Appennino. 

E proprio Parchi di Mare e d'Appennino è il progetto strategico che coinvolge i Parchi dell'Area Vasta (a cui partecipano anche i Parchi del Ducato di Parma e Piacenza) proponendo sinergie e strategie di conservazione, educazione ambientale, promozione e valorizzazione dei territori e delle loro peculiarità.  

Il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano sarà presente alla Spezia per darà un forte contributo alla manifestazione. Sarà possibile acquistare e degustare eccellenze alimentari dell'Appennino grazie alla presenza di diversi produttori: La Marocca di Casola (MS) di Fabio Bertolucci, Bontà della Garfagnana dei Fratelli Coletti (LU), Fattoria Fiori di Fiori Pierpaolo (RE), Associazione Zafferano del Ventasso (RE) rappresentata dal presidente Achille Venturini, Natura Latte di Cagni Gianpiero di Licciana Nardi (MS), Tenuta Mariani di Massarosa (LU), Naturalmente Lunigiana Filattiera (MS), Caseificio CapraCampa di Licciana Nardi (MS), Lunigiana Amica, La Bottega dei Parchi di Rometta (MS), Azienda Capri Franca di Fivizzano (MS), Azienda Verzanini Paolo di Gassano (MS), Azienda Nardi Bardine San Terenzo (MS), Coop I Briganti di Cerreto (RE) e l'Associazione Farfalle in Cammino (MS).

Inoltre si svolgeranno diversi eventi che vedranno l'Appennino Tosco Emiliano protagonista.

Venerdì 1 maggio alle 12 si svolgerà uno dei riti più emozionanti, il taglio della forma di Parmigiano Reggiano a cura della Fattoria Fiori. Alle 17 la città sarà palcoscenico degli Sbandieratori del Gruppo Storico di Fivizzano. Inoltre, alle 18, la Spongata, dolce antico legato a doppio filo con i pellegrinaggi della Via Francigena sarà protagonista di un approfondimento.

L'incontro in programma per sabato 2 maggio con lo scrittore Maurizio Maggiani sarà preceduto da un 'Teatro culinario Cibo da raccontare, ricette da gustare': Frittelle castagne e ricotta a cura della storica Clementina Santi e della Coop I Briganti di Cerreto

Parchi in Piazza ha ottenuto il patrocinio di EXPO MILANO 2015.

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr