Atelier Di Onda in Onda: Study Group Reggio Children

Ligonchio cuore dell’internazionalizzazione del Parco

( Sassalbo, 13 Aprile 15 )

L'Atelier Di Onda in Onda di Ligonchio conferma la sua capacità di attrazione e l'enorme valore di progetto strategico messo in campo dal Parco Nazionale in collaborazione con Reggio Children. Sabato 18 aprile una cinquantina di insegnanti, educatori e atelieristi, provenienti dagli Stati Uniti, dalla Repubblica Cieca, dall'Arabia Saudita e dagli Emirati Arabi Uniti, precisamente da Abu Dabi, visiteranno il Campo Base e Campo 1 dell'Atelier Di Onda in Onda e svolgeranno le attività proposte dalle atelieriste del Parco Nazionale.

La delegazione è parte di un gruppo internazionale di circa 350 persone provenienti da quaranta Paesi del mondo che in questa settimana è ospite del Centro Internazionale 'Loris Malaguzzi' di Reggio Emilia.  

"Siamo felici di accogliere questa delegazione che ci proietta, possiamo dire, in una dimensione internazionale – afferma il sindaco di Ligonghio, Giorgio Pregheffi – soprattutto in questo momento in cui il Parco Nazionale è capofila nell'iter di riconoscimento ad Area 'Man and Biosphere' UNESCO. Anche in questo programma l'Atelier di Ligonghio si conferma punto d'eccellenza proprio nell'ambito di ricerca,  sviluppo e alta formazione. Grazie al professionalità che l'Atelier sa esprimere le attività di questo spazio puntano a non interrompersi durante l'arco dell'anno. Per noi è essenziale che i gruppi, in particolare quelli internazionali, non rappresentino dei visitatori sporadici, ma come è successo in altre occasioni, vorremmo che stabilissero un rapporto sostanziale con la nostra comunità. Con questo auspico incontrerò, il prossimo sabato, gli ospiti di Reggio Children".

Nel Parco Nazionale, oltre a Ligonchio, il gruppo avrà modo di scoprire le eccellenze naturalistiche, culturali e agroalimentari dell'alto Appennino reggiano. In particolare visiteranno la Pietra di Bismantova e potranno degustare il Parmigiano Reggiano direttamente nella Latteria sociale di Casale.   

Condividi su
 
© 2018 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr