Omaggio al grande Maestro Piazzolla

Laura Escalada Piazzolla ospite d’onore in Garfagnana

( Sassalbo, 03 Febbraio 15 )

Sabato 7 e domenica 8 febbraio l'amministrazione Comunale di Villa Collemandina, l'Unione Comuni Garfagnana, la municipalità di Castelnuovo di Garfagnana e il Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, con la partecipazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, organizzano una due giorni dedicata al grande Maestro del Tango. Ospite d'onore la moglie del grande musicista e compositore, Laura Escalada Piazzolla,  presidente della Fundacion Astor Piazzolla di Buenos Aires.

E proprio grazie ai rapporti di collaborazione che intercorrono tra la Fondazione, la comunità locale di Mar del Plata e il Parco Nazionale, attraverso il progetto 'Parco nel Mondo', si è riuscito a mettere al cento di questa fitta rete di relazioni un possibile processo di sviluppo turistico e culturale che interessi la Garfagnana e in particolare Massa Sassorosso, piccola frazione di Villa Collemandina da cui hanno avuto origine i nonni materni di Piazzolla.

All'iniziativa organizzata per il 7 e 8 febbraio hanno dato il loro sostegno numerosi operatori economici locali che mettono a disposizione diverse  proposta di speciali agevolazioni all'insegna del Tango di Astor Piazzolla. Si tratta certamente di una iniziativa pilota che in futuro potrebbe suggerire agli operatori del settore la progettazione di veri e propri pacchetti turistici integrati. Per consultare le strutture aderenti all'iniziativa rivolgersi a IAT Garfagnana, Piazza delle Erbe, 1 – Castelnuovo di Garfagnana – tel. 0583.65169 – garfagnana@tin.ithttp://www.ingarfagnana.com/.

Il programma prevede un primo appuntamento, sabato 7 febbraio ore 21.00, presso il Teatro Alfieri, per una serata dedicata alla musica del Maestro e al ballo del tango argentino con il Quartetto Four for Tango e i ballerini italoargentini Claudio Jurman e Karina Filomena generosamente offerta dalla Fundacion Astor Piazzolla che ha sposato il progetto nei suoi termini di stimolo socio economico. Domenica 8, ore 10.30, nel borgo di Massa Sassorosso con la cerimonia di inaugurazione di un percorso espositivo e visita al paese, alla presenza del sindaco di Villa Collemandina, Dorino Tamagnini, il presidente dell'Unione Comuni Garfagnana, Paolo Fantoni, e il presidente del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, Fausto Giovanelli.

Per l'occasione la Fundacion Astor Piazzolla ha messo a disposizione una collezione di foto appartenenti alla Mostra "Intimo y Universal" di OSDE, Organización de Servicios Directos Empresarios di Mar del Plata, che sta facendo il giro del Sud America, relative alla famiglia Piazzolla-Manetti a Mar del Plata e alla vita artistica del Maestro. Queste foto andranno a costituire il filo conduttore di un "paseo" tematico esterno curato dal Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano nel paese. La giornata continua con un'intervista alla moglie Laura, durante la quale ci si collegherà con una delegazione dell'Associazione Lucchesi nel Mondo e con le autorità della Città di Mar del Plata, che ha onorato la Garfagnana del riconoscimento di evento di grande valore culturale e per le relazioni tra i due territori.  I festeggiamenti si colcluderanno con uno stage gratuito di avvicinamento al tango con i ballerini della Fundacion presso il Ristorante "Nido dell'Aquila" di Mary a Sassorosso

Per informazioni http://www.parconelmondo.it/parconelmondo@gmail.com.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr