Il musicista Annibale Giannarelli torna a Sassalbo

Il Parco si arricchisce di una nuova cittadinanaza affettiva

( Sassalbo, 29 Dicembre 14 ) Consiglio Comunale straordinario di Fivizzano stamane a Sassalbo, presso la sede del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano, sul tema della imposta IMU per i territori montani. "L'utilizzo dei terreni montani è un tema strategico anche per il Parco Nazionale" ha detto il presidente del Parco Nazionale, Fausto Giovanelli.

A seguire è stata consegnata la cittadinanza affettiva a Annibale Giannarelli, famoso musicista e compositore nato a Sassalbo nel 1948 e successivamente emigrato in Australia dove vive tutt'ora. Tra i suoi numerosi successi è da ricordare un disco d'oro all'età di 15 anni e la paternità di una dei motivi musicali più famosi della storia del cinema: la colonna sonora del film "Lo Chiamavano Trinità", ancora recentemente ripresa nel finale del film 'Django'. 

Giannarelli ricorda: "Non ho mai dimenticato il mio paese che porto nel cuore e nel mondo." Il sindaco Paolo Grassi ha richiamato il valore del "senso di appartenenza " e ha chiesto a Giannarelli di intonare il suo motivo musicale di più grande successo. Proposta accolta con commozione e applausi.

Condividi su
 
© 2019 - Ente Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano
Via Comunale, 23 54010 Sassalbo di Fivizzano (MS) Tel. 0585-947200 - Contatti
C.F./P.IVA 02018520359
Codice univoco per la fatturazione elettronica: UF6SX1
Albo Pretorio - Amministrazione trasparente - URP - Privacy
Un parco tra Europa e Mediterraneo

L'Appennino che si innalza tra il mare di Toscana e la pianura dell'Emilia, respira le arie dell'Europa e quelle del Mediterraneo.
Il Crinale corre sul filo dei 2000 metri.
È un sentiero, sospeso tra due mondi che nelle 4 stagioni cambiano, ribaltano e rigenerano i colori, le emozioni, i profumi e le prospettive.
Si concentra qui gran parte della biodiversità italiana favorita dalla contiguità della zone climatiche europea e mediterranea.
Oggi sempre di più sono turisti ed escursionisti, con gli scarponi, con i bastoni, con le ciaspole o i ramponi, con gli sci e con le biciclette. Ognuno può scegliere il modo di esplorare questo mondo, da sempre abitato e vissuto a stretto contatto con la natura e le stagioni che dettano ogni giorno un'agenda diversa.

Facebook
Twitter
Youtube
Flickr